Browse By

Capire i propri errori


Oggi come oggi correggere i propri errori e migliorare è una delle operazioni più semplici.
Ci sono diversi modi per capire i propri errori e correggerli, ma il più efficace è quello di utilizzare il proprio Software scacchistico.

Cosa vuol dire analizzare una partita al computer? Non spaventatevi della parola, qualsiasi programmino di scacchi è utile per questo, anche quelli scaricabili on-line come Der Bringer non c’è bisogno per forza di Fritz e Ribka.

Analizzare la partita al computer significa rivedere la propria partita con l’ aiuto del programma di scacchi e vedere lui al nostro posto cosa avrebbe fatto, e se abbiamo perso, dove abbiamo sbagliato.


Un tempo capire i propri errori era davvero difficile e dovevamo essere fortunati ad avere un nostro amico più forte di noi che era disponibile a riguardare la partita insieme a noi e disponibile e trovarci gli errori e a spiegarci il perchè. Purtroppo il Pc non ci spiega il perchè ma con una buona base di conoscenza degli scacchi possiamo arrivarci da soli a capirli.
Correggere gli errori è una delle fasi più importanti di una partita! In molti la saltano, giocano, e se perdono inventano tante scuse: oggi ero pieno di pensieri, il mio avversario era più forte, oggi è una “giornata no”.
Che vuol dire “giornata no”? Non esistono! Esiste solo il fatto che noi abbiamo perso quella partita e dobbiamo capire il perchè.

E’ anche sbagliato non analizzare una partita se si ha perso contro un giocatore più forte. Ok, è più forte, ma se ha vinto vuol dire che abbiamo sbagliato noi, e non perchè ha fatto giusto lui! A scacchi vince chi sà approfittare meglio degli errori dell’ avversario. Se nessuno commette errori la partita finisce patta (ecco perchè molte competizioni tra GM finiscono patte).

Per essere più chiaro sul cosa significa sfruttare gli errori dell’ avversario, vi faccio un’ esempio:


Siamo in questa situazione. Io sono il nero e mi ritrovavo in una posizione letteralmente inferiore e giocavo contro una prima categoria nazionale. Il mio Re era sotto assedio, l’ alfiere campo chiaro non ha gioco, le torri sono imbottigliate e la mia donna è inchiodata alla difesa di un misero pedone! Insomma una catastrofe. L’ unico modo per uscire un pò da questa situazione era quella di riattivare la Donna, ma… come?

21…b5 !

Il tutto per tutto. Quì ogni mossa del bianco è giusta, ogni mossa tranne

22.b4??

Errore! E’ giunto il momento di approfittarne!




22…De7!
Ecco il colpo di scena. La donna tramite questa manovra può tornare in gioco grazie alla futura mossa Dc5. Infatti ora il bianco non può prendere il pd5 perchè se così fosse allora il nero gioca Dc5+ e guadagna un pezzo. Grazie a questo errore del mio avversario (una semplice spinta di pedone), sono riuscito a rientrare in gioco e poi a vincere pure la partita. Questo dimostra che senza errori il mio avversario mi avrebbe battuto sicuramente.


Come sfruttare il Software

Abbiamo visto che il pc è utile per correggere i nostri errori. Ma allo stesso modo è utilissimo anche per scovare la mossa giusta in caso di indecisione. Mettiamo caso che in una partita posizionale, voi non sappiate quale delle tue torri piazzare sulla colonna “d”. Vedendo la partita al pc troverete la vostra risposta e magari capirete il perchè (magari spostando la torre di destra “a” sulla colonna “d” è più efficace perchè la torre “f” serve alla protezione dell’ arrocco).

Per concludere il Pc deve essere il nostro amico negli scacchi, e ci deve servire per collaudare nuovi schemi e per capire e correggere i nostri errori.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.