Browse By

Difesa Scheveningen

La Scheveningen è stata introdotta da Paul Keres in una partita contro Efim Bogoljubov(Salisburgo 1943).
Questa variante,conosciutissima, è usata anche ad alti livelli…e si differenzia dalle altre per il tipo di difesa “a riccio” ma molto efficace.
Ecco una delle varianti più conosciute della difesa siciliana : la Scheveningen.


Questa variante è ottima per chi inizia a giocare la siciliana, e questo video ne spiega le linee principali.

Le mosse guida che caratterizzano la Scheveningen uindi sono:

1.e4 c5 2.Cf3 e6 3.d4 cxd4 4.Cxd4 Cf6 5.Cc3 d6

La mossa che più di tutte fà capire al bianco che il nero vuole entrare in questo tipo di sistema è la mossa caratteristica 2…e6 perchè se altrimenti 2…d6 si entra in un Dragone.


Tuttavia questa non è una verità assoluta poichè anche dopo 2…d6 si può rientrare nella nostra Scheveningen: 1.e4 c5 2.Cf3 d6 3.d4 cxd4 4.Cxd4 Cf6 5.Cc3 e6

Ottenendo la stessa posizione del diagramma n.1
Tuttavia, preferisco questa seconda continuazione (con 2…d6) perchè il bianco si aspetta che noi giochiamo la variante del dragone mentre in realtà giochiamo la Scheveningen, e ciò può comportare già un fattore psicologico non indifferente.

La sesta mossa del bianco è da scegliere con cura. Solitamente si prediligono 6.Ae2 e 6.g4 ma si possono giocare tante altre mosse come 6.Ad3 6.Ac4 6.Ab5+

Perchè le mosse 6.Ae2 e 6.g4 sono le migliori?

1) 6.Ae2 mira ad un rapido sviluppo e mette l’ alfiere in una posizione molto dinamica, pronto a potere fare varie manovre e a posizionarsi in f3 (ma anche in d3, perdendo un tempo).


2) 6.g4 mira a conquistare spazio ad est, lanciando contro il futuro arroco del nero una valanga di pedoni sorretti dai propri pezzi. Con la spinta in g4, il bianco ontengo continuare a spingere in g5, dove il pedone, in quella posizione, crea serie difficoltà ai pedoni del nero, poichè ogni spinta di pedone “f” o “h” creerebbe un grave indebolimento della struttura.

Ecco alcune partite in cui il nero ha avuto successo (anche in poche mosse)

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.