Browse By

Apertura Scozzese

Scozzese Ecco a voi una delle apertura più utilizzate del secolo scorso e che oggi è stata messa da parte poichè si è scoperto di favorire di gran lunga il nero con questa apertura. Infatti il bianco con la spinta di pedone d2-d4 riesce a far cambiare il pedone ” e ” del nero con quello ” d ” del bianco, liberando il nero di quell’ enorme fardello che è il pedone e5. In questo modo il nero non deve impegnarsi alla difesa del pedone e5 ma può continuare tranquillamente a sviluppare le sue forze in maniera molto cauta e tranquilla, poichè non vi è tensione al centro. Infatti si arriva a giocare quasi una partita di giuoco piano.

Le mosse che portano a quest’ apertura sono:

1. e4 e5 2. Cf3 Cc6 3.d4

Come abbiamo detto prima, questa spinta liberatoria del bianco, che serve a sviluppare il più velocemente possibile i pezzi del bianco, in realtà favorisce anche il nero. Se il bianco in questo modo sviluppa i suoi pezzi in maniera ottimale, lo stesso discorso vale anche per il nero.

Questa apertura non è come la difesa siciliana, la spinta d2-d4 non è positiva per il bianco. Eppure c’è chi ancora oggi la gioca perchè molti col nero non sanno in che modo rispondere (e non li biasimo dato che si vede giocare rarissimamente!).

3. … exd4 4. Cxd4

scozzese quarta mossa

Come bisogna giocare adesso?

Il bianco minaccia di catturare in c6 e dopo dxc6 perdiamo l’ arrocco per via del cambio delle Donne. Se invece prendiamo col pedone ” b ” la situazione del nero è leggermente migliore, ma… c’è di meglio:

4. … Ac5!

Ora è il nero che minaccia di cattura il cavallo in d4, e se il bianco non si affretta a proteggerlo o a cambiarlo, lo perderà. Quindi ora senza dubbio la migliore è

5. Cxc6

In questo modo il bianco costringe il nero ad impedonare, in modo tale da far ritrovare l’ avversario con la struttura pedonale inferiore. Forse però il bianco non ha fatto i conti con

5. … Df6!

Barbiere

Il  nero riesce a trovare una soluzione fortissima! Praticamente gioca il barbiere al bianco, così, con la minaccia di matto in f2, può riprendere di Donna il cavallo bianco in c6.

Articoli consigliati

2 thoughts on “Apertura Scozzese”

  1. Lastpawn says:

    Mah…rsto convinto che fino ai livelli di maestro, forse anche MF le partite non si perdono in apertura…questo può valere per i GM, ma a livelli inferiori, partite come la scozzese e la scandinava che vengono considerate aperture di serie B, sono invece giocabilissime.

    Ma il fatto è che la scozzese è stata giocata anche ad alti livelli: facendo una veloce sbirciata nel mio database, vedo che kasparov la utilizzò nel 1993-94 varie volte, per esempio contro Topalov e Short, Anand e per giocarla Kasparov vuol dire che non è affatto un’apertura inferiore se la si sà giocare!

    Ragionando in tal modo induciamo i principianti a pensare che la sconfitta dipenda dall’apertura scelta, mentre il più delle volte si perde per sviste tattiche, per carenze strategiche, per ignoranza dei finali…l’apertura a bassi livelli, è davvero l’ultima cosa!!! Qualsiasi CM batte un NC aprendo anche f3 seguito da Rf2 per farti n’esempio, una delle aperture più dubbie in assoluto!

    Che poi la scozzese dia sin da subito un controgioco al nero, questo è anche vero, però è tutto molto più limitata la cosa, gli scacchi sono MOLTO altro…

    Detto questo complimenti comunque per gli articoli e per gli argomenti tirati in ballo, che permettono di sentire pareri differenti e opinioni diverse 😉

  2. Christian says:

    Verissimo che ai nostri livelli non è l’apertura che fà la decisione, ma è anche vero che tra scegliere un’ apertura che dà buone possibilità al nero e un’apertura che gli dà pochè possibilità, sceglierei sicuramente la seconda, poichè il vantaggio del tratto del bianco deve risultare decisivo (teoricamente). Però come dici tu giustamente, noi non siamo in grado di sfruttare così a pieno gli errori del nostro avversario quindi vanno bene anche le aperture di “categoria B”.

    Comunque grazie dei complimenti 😀 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.