Browse By

L' importanza del centro

Intendo ribadire per l’ ennesima volta, l’ importanza cha ha, avere un il controllo sul centro.

Il controllo di questo, deve essere il primo obbiettivo dell’ apertura, infatti i propri pezzi, vanno sviluppati nel modo migliore per poter controllare il centro. Perchè il centro è così importante?

Perchè è nel centro scacchiera che avvengono le operazioni più importanti, ed è proprio lì che bisogna giocare e controgiocare per poter avere un vantaggio importante nella partita. Ovviamente, quando il nostro avversario attacca al centro, noi possiamo regire in diversi modi: cercando di lottare per il dominio del centro, oppure cercare la lotta, altrove, ovvero, sulle ali.

E’ scontato dire che i pezzi che più influiscono sul controllo del centro sono i cavalli. Questi infatti, se sviluppati alla giusta maniera (in f3, c3 oppure f6 e c6 per il nero), possono creare molta pressione sul centro.

Le case chiave del centro sono le case e4-e5-d4-d5. Mentre le altre case semi-centrali sono c4-c5.

Il controllo del centro è sempre importante ma man mano che il gioco si avvicina al finale, questo incomincia a perdere di importanza, poichè quando ci sono pochi pezzi in gioco e le torri hanno il raggio d’ azione libero, i pedoni sono più facilmente attaccabili, e la possibilità di creare impedonature o variazioni fondamentali sulla struttura pedonale sono molte.

Le due basi per un buon controllo del centro

La prima regola è occupare il centro tramite i pedoni. Questi infatti sono le unità di sfondamento più forti che possediamo, perciò devono essere piazzate al centro per comprimere l’ avversario e ritardargli il più possibile lo sviluppo. Il vantaggio di spazio è un vantaggio molto importante in apertura.

La seconda regola è quella di occupare il centro a distanza con i pezzi, soprattutto con gli alfieri in fianchetto. Questi, possono sostenere gli avamposti di cavallo egregiamente, poichè, dopo un eventuale cambio di cavalli, il pedone avanzato, non è isolato, ma è sostenuto dall’ alfiere in fianchetto.

Guarda questa posizione

controllo del centro

In questo diagramma possiamo notare che:

Il bianco ha un forte centro, ma le linee centrali sono aperte perciò il nero ha l’ opportunità di creare grande pressione sul centro, tramite l’ alfiere in fianchetto, il cavallo in c6 e la torre in d8.

Il bianco ha appena giocato Df2,  in modo tale da difendere d4 e sostenere la spinta del pedone f4-f5.

15. … Ca5 16. Ad3 f5!

Così facendo, il nero aumenta la pressione al centro, e blocca un eventuale spinta di pedone f4-f5.

17. e5 c4 18. Ac2 Cc6

Non avendo alcun gioco in a5, il cavallo torna in c6 per poter attaccare nuovamente il centro..

controllo del centro 2

19. g4 Ce7! 20. Rh2 Dc6 21. Cg3 b5

La battaglia è appena cominciata ma il nero è uscito bene dalla battaglia per il centro. Infatti dopo un piazzamento di cavallo in d5, il gioco al centro è chiuso. Perciò pensa bene di incominciare ad attaccare sulle ali, con la mossa 21. … b5.


Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.