Browse By

Pedone per Pedone

pedone per pedone

Quando si ritrova ad avere due pedoni di colore diverso sulla stessa diagonale, ecco che si viene a creare tensione. Si crea tensione perchè questi si possono catturare, ma non è detto che lo facciano (gli scacchi non sono come la dama e non è obbligatorio catturare).

Ovviamente il cambio verrà eseguito da un solo giocatore, che lo farà al momento più opportuno. Solitamente la decisione di questo cambio spetta ad un solo giocatore, mentre l’ altro cerca di organizzare le proprie forze per riprendere il pedone catturato.

Ti faccio ora 3 esempi in modo tale da cercare di essere il più chiaro possibile. Prendiamo in tutti questi 3 esempi, la posizione in cui il bianco ha i pedoni disposti in c3, c4 e e4, e il nero ce li ha in c5, d6, e7

Esempio numero 1.

diagramma pedoni

Immaginiamoci che il tratto spetti al al nero e che questo giochi exd4.

La migliore e naturale risposta del bianco è cxd4 ottenendo in questo modo il centro di pedoni d4 e e4. In un finale di pedoni questa mossa è assolutamente errata perchè dopo 1. … exd4 2. cxd4 e 3. e5 il bianco và a promuovere tranquillamente. Ma in un mediogioco questa può essere una buona mossa per il nero perchè, rende sì il centro al bianco, ma lo rende debole poichè questi pedoni non sono difesi da altri loro colelghi.

Esempio numero 2.

scambio di pedoniImmaginiamoci che il tratto spetti al bianco e che questo giochi dxe5

La tensione è forte e il bianco ha deciso di scioglierla. In questo caso il nero può ricatturare tramite dxe5 e si arriva ad avere una posizione simmetrica.

Esempio numero 3.

pedone avanzatoIn questo terzo esempio il bianco ha spinto il pedone in d5

A differenza degli altri esempi visti in precedenza, quì la natura della posizione cambia radicalmente, infatti si può entrare in un gioco altamente dinamico e aperto, come in un gioco chiuso col centro bloccato.

In questa posizione come bisogna giocare? Solitamente si gioca in questo mdoo:

nero: g6, Ag7, o-o,

bianco: h4, h5, se il nero non cattura tramite gxh5 il bianco può scegliere se sciogliere la tenisione con hxg6 oppure mantenerla tramite h6!

Ora prendiamo in esame questa posizione raggiunta dopo le mosse: 1.d4 Cf6 2.c4 g6 3. Cc3 Ag7 4. e4 d6 5. Ae2 o-o 6. Cf3 e5 7. o-o Cbd7.

pedoni al centro scacchi

Come bisogna risolvere la tensione centrale in questo caso?

Anche quì esistono 3 possibilità.

  1. Se tocca al nero: exd4
  2. Se tocca al bianco: dxe5
  3. Se tocca al bianco: d5
  4. Ovviamente la tensione può rimanere per altre mosse.

exd4

Se il nero gioca exd4, è perchè ha intenzione di smantellare il centro del bianco e di dare un pò di “respiro” all’ alfiere camposcuro in g7. Infatti grazie a questa mossa, anche lui potrà incominciare a prendere parte della guerra. Inoltre si crea anche delle ottime case in e5 e c5 per i suoi cavalli.

dxe5

Se il bianco gioca dxe5, consegna nelle mani del nero la forte casa d4, ma tuttavia al bianco non importa più di tanto poichè, se gioca questa spinta, ha intenzione di svilupparsi sull’ ala di donna tramite spinte di pedoni come b4 e c5.

d5

Il  nero ovviamente deve rispondere sul settore opposto della scacchiera, togliendo il cavallo da f6, in modo tale da poter effettuare la spinta f7-f5.

La partità proseguì così:

8. Te1 c6 9. Af1 Te8 10. d5

ecco che il bianco scelse la spinta di pedone d5…

10. … c5! 11. a3 Tf8!? rimettendo la torre sulla colonna ” f  “.




Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.