Browse By

Usare l' arrocco con Aggressività



Quando si parla di arrocco, si pensa sempre alla sicurezza del Re. Arrocco per mettere il mio Re al sicuro. Si è vero, ma l’ arrocco non dimentichiamoci che ha anche le altre 2 importantissime funzioni di: centralizzazione della torre e comunicazione delle torri.

Ci sono alcune posizioni in cui è bene arroccare presto per mettere il Re al proprio angolino, lontano dalla mischia, e ci sono posizioni in cui l’ arrocco diventa una mossa d’ attacco, e l’ elemento che assume importanza non è la sicurezza del Re, ma la centralizzazione della torre.

L’ arrocco lungo, è molto più aggressivo di quello corto poichè è capace di piazzare immediatamente una torre su una colonna centrale ( d ).

Prendiamo in considerazione questa posizione:

arrocco lungo o corto

Proviamo a tracciare il seguito di ipotetiche continuazioni:

  • 1. 0-0-0 0-0-0 2. Ce5 Cb6 3. Aa5 Td5 4. Axb6 axb6 5. c4 Td8 6. Ce4 Cxe4 7. Dxe4 Ad6
  • 1. 0-0-0  c5!? 2. c4  cxd4 3. Cxd4 Ac5 4. Cb5 Dc6 5. Cf5 0-0
  • 1. c4 0-0-0 2. c5! Tg8 3.  b4! g6 4.  Tb1  gxh5 5. Rf1 Tg4 6.Tb3
  • 1. c4 Ad6 2. Cf5 0-0 3. Cxd6 Dxd6 4. Th4 b5

Nella prima continuazione, entrambi i giocatori decidono di arroccare lungo, dando il via ad una battaglia sull’ ala di donna.

Nel secondo caso, solo il bianco arrocca lungo. In questo modo il nero cerca di aprire la colonna ” c “, in modo tale da arroccare corto e piazzare le torri su ” c ” e ” d “, in modo tale da creare pressione sull’ arrocco avversario.

Nel terzo caso, il bianco prende tempo. Apsetta di vedere prima dove il suo avversario metterà il suo Re. Egli poi si adatterà di conseguenza. Sicuramente non arroccherà lungo poichè ha spinto il pedone “c”, ma non arroccherà nemmeno corto perchè la torre sulla colonna ” h ” sta benissimo. Perciò il Re si rifugierà in f1.

Nell’ ultimo caso invece, il nero vuole arroccare corto immediatamente poichè prevede che il bianco riuscirà a creare pressione sul pedone g7, che sarebbe stato indifeso in caso di arrocco lungo.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.