Browse By

I Pedoni Sospesi

Che cosa sono questi pedoni sospesi?

La teoria li definisce come pedoni posti su colonne adiacenti posizionati su colonne aperte dell’ avversario.

In parole povere? Sono 2 o più pedoni affiancati che possono essere minacciati dall’ avversario tramite degli attacchi diretti su colonne.

Per una maggiore comprensione ti mostro questo diagramma quì di seguito:

I pedoni b5 e c6 del nero sono pedoni sospesi poichè sono adiacenti e disposti su colonna aperta dell’ avversario.

Ok, ora che abbiamo capito cosa sono i pedoni sospesi, vediamo come si vengono a formare. Per la maggior parte dei casi, i pedoni sospesi nascono dal pedone isolato. Prendiamo in esempio questo diagramma.

Il nero ha un pedona isolato in d5. Questo pedone come spiega la teoria è sia debole che forte. E’ debole perchè è un pedone che non può essere difeso dai suoi colleghi e quindi và difeso da pezzi (leggeri o pesanti), è debole perchè le case e5 e c5 possono diventare deboli nel finale. E’ forte invece perchè ha una forte natura dinamica, può essere spinto in d4 nel momento più appropriato e le case e4 e c4 possono diventare delle forti case d’avamposto.

Dopo il cambio di cavallo Cxc6 e bxc6, si ottengono 2 pedoni sospesi:

analizziamo invece le caratteristiche dei pedoni sospesi: i due pedoni sospesi non sono protetti da altri pedoni e quindi è molto facile attaccarli (è più facile rispetto al pedone isolato centrale perchè sui pedoni sospesi il nemico ha la colonna aperta mentre nei pedoni isolati centrali quasi spesso l’avversario ha le linee chiuse). Tuttavia anche loro rispondono di vantaggi. Sono molto forti se riscono a posizionarsi in posizioni minacciose come pc5 e pc4, oppure pd5 e pc4, ottenendo due pedoni affiancati centrali molto forti.

Per ulteriori informazioni sui pedoni sospesi, ti linko questo bell’ articolo scritto da bini su Giocareascacchi.it

Articoli consigliati

4 thoughts on “I Pedoni Sospesi”

  1. Muku says:

    Secondo me dici una sciocchezza. Nel diagramma il pedone c6 viene solitamente definito “arretrato”, o “backward pawn”, e non sospeso. I due pedoni nel complesso non sono sospesi. I pedoni sospesi sono quelli affiancati appunto, e NON come quelli del diagramma (in quanto affiancati significa sulla stessa fila) e sono sospesi quando non è possibile spingere nessuno dei due a causa di una conseguente perdita di materiale. Se fossero affiancati ma si potessero spingere sarebbero una falange mobile, che al contrario è una cosa molto positiva. Come è possibile voler insegnare quando c’è così tanto di elementare ancora da apprendere?

  2. Christian says:

    Carissimo Muku , credo di sapere bene la differenza fra pedone arretrato e pedone sospesi. Prima di scrivere ogni mio post cerco fonti per riconfermare ciò che sò (in internet o tramite libri). Per esempio, questo esempio dei pedoni sospesi l’ho preso di pari passo nel diagramma n.166 di pagina 256 del Il mio sistema di Nimzowitsch .. non penso che lui non sapeva quella che scriveva 🙂 🙂

  3. raffaele says:

    Il diagramma giusto è il 167, non il 166.
    Muku ha ragione, quelli non sono pedoni sospesi. Ciò non toglie nulla al tuo meritorio lavoro e alla scarsa educazione dimostrata da Muku nella sua critica.

  4. Mario says:

    M pare che la discussione sia abbastanza sterile…
    il pc6 è arretrato, ma può essere spinto in ogni momento in c5 creando la tipica struttura dei pedoni sospesi affiancati; non c’è prssione sul pedone e non si veono chiari modi in cui il B. possa sfruttarlo, quindi la debolezza è puramente accademica. Inoltre da c6 controlla b5, limitando il Cc3 e impedendo lo scacco in b5 che poterebbe a semplificazioni che a lungo andare metterebbero in risalto l’aspetto debole e non dinamico de pedoni “c” e “d”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.