Browse By

Sottovalutare le proprie risorse (1° parte)

Uno dei problemi frequenti per uno scacchista, è quello di sopravvalutarsi o peggio ancora sottovalutarsi. Il primo caso solitamente avviene quando si gioca contro un giocatore più debole, e il secondo caso quando si gioca contro un giocatore più forte.

Quante volte capita di giocare contro un CM (candidato maestro) e ritrovarsi ad accettare una patta nonostante si è in una condizione superiore? Certo, pattare contro un giocatore forte porta ad avere un incremento dei punti ELO ma, vincere ne porta ancora di più!

Perchè sottovalutarsi in questo modo? Alla fin fine, le mosse disponibili sono quelle. Pur essendo forte il nosotro avversario, giocherà solo mosse legali, non potrà muovere la regina come un cavallo sorprendendoci! Se noi abbiamo la fermezza di calcoalre tutto, vedreai che il tuo avversario non potrà nulla, neanche se è più forte di te. Si può vincere benissimamente con un cavallo in più anche se il nostro avversario è di 2 categorie superiore a noi.

Vediamo un esempio di questo “sottovalutarsi”..

Il bianco analizzò per tempo la scacchiera e poi decise di giocare passivamente 1. Ab2 e fu patta d’accordo qualche mossa dopo. In realtà c’era di meglio. C’era sia 1. d5 ma anche

1. Da4

In questo modo la donna si porta in gioco e allo stesso tempo minaccia il Cc6 insieme al suo alfiere. Ora c’è il cavallo “sotto”.

Questo semplice attacco costringe il nero a sacrificare del materiale. Infatti è difficile per il nero difindere quel punto. Per esempio dopo 1. … Dd7 segue 2. d5 con la perdita del Cavallo o della Donna.

1. … a6

Praticamente l’unica…

2. Axc6 b5

Un’ottima mossa intermedia che spinge il bianco alla ritirata ma..

3. Axb5 axb5 4. Dxb5 Axf3 5. gxf3 Ad6 6. Txe8 Txe8

Le mosse forzanti sono finite. Il bianco si ritrova così con  due pedoni in più e un lato di Re permeabile. Penso che sia un ottimo compenso per i due pedoni.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.