Browse By

Perchè è importante uscire bene dall’Apertura

l'importanza di una buona apertura di scacchi E’ sicuramente uno degli scopi principali di ogni scacchista. Ovvero quello di cercare di uscire bene da un’apertura. Cosa si intende però per “uscire bene”? Si intende entrare in un mediogioco col Re arroccato, la maggior parte dei pezzi sviluppati, la Donna non al centro scacchiera ma in una buona posizione nelle retrovie dove può comunque dare un suo contributo ecc..

Praticamente uscire bene da un’apertura significa uscire intatti da questa, con un esercito composto senza buchi o case deboli all’interno e senza fanteria allo sbaraglio. Uno schieramento composto è alla base di un buon gioco solido.

Tuttavia, non di rado ci capitano di vedere dei disastri in apertura. Per esempio esistono partite che finiscono in meno di 10 mosse, partite con piccoli errori in apertura che poi costano caro nel mediogoco. Ecco perchè è importante conoscere bene un’apertura; per non avere poi “sorprese” nel mediogioco.

Nella partita che ti andrò ad illustrare, vedrai come il Nero ha giocato male la partita, riducendosi a giocare passivamente, creando sin da subito una cattiva posizione con il pedone in “d” soppresso  e lo schieramento totalmente compresso e privo di spazio (infatti il nero ha cercato lo sviluppo sull’ala di Donna che però gli ha compromesso molto l’ala di Re)..ecco il video della partita:

Articoli consigliati

9 thoughts on “Perchè è importante uscire bene dall’Apertura”

  1. domx says:

    Ciao Christian, probabilmente non me ne accorgo io, ma alla fine, poco prima del matto, c’è qualcosa che impedisce al nero di mangiare il cavallo in G5 con la donna? Perché così toglierebbe alla regina la copertura di cavallo per il matto, e il re la potrebbe mangiare…

    Un’altra cosa: ma quindi tu dici che quando è possibile conviene sempre arroccare? Alle volte il “blocco” dei pedoni mi ha impedito la via di fuga del re e mi hanno così fatto scacco matto…

  2. Andrea says:

    Una cosa, Dopo Axe7 Cxe7 Cg5 Te8 Dh8 Cg8 Cosa fai? forse mi sbaglio eh, lo ho visto così adesso, non mi pare ci sia niente…

  3. Christian says:

    Ciao Andrea..purtroppo dopo Axe7 Cxe7 Cg5 Te8 ecc.. la Donna non va più in h7 e poi in h8 sennò il cavallo riesce a parare. Perciò la donna da h5 fa a catturare f7 che è rimasto indifeso dato che la torre si è spostata.. 😉

  4. Christian says:

    @Domx: certo che no, la Regina può catturare il Cavallo in g5, ma capisci molto bene che giocare in un tale svantaggio di materiale significa giocare perdendo tempo.

    Perciò il Nero ha preferito arrendersi..

    Per quanto riguarda l’arrocco…in linea di massima direi di farlo sempre, poi esistono anche delle posizioni che richiedono delle eccezioni, tuttavia.. credo che sia sempre una delle scelte migliori. Certo i 3 pedoni davanti al Re gli coprono la fuga in caso di entrata in 8ava traversa di una torre avversaria ma il problema è proprio qui: la torre avversaria non deve entrare in ottava traversa perchè ci deve essere almeno una nostra torre 🙂

  5. Andrea says:

    Aspetta Christian, tu mi dici che la Donna prende in h7 e poi si ferma?
    Con il pedone in più è vinta si, ma, c’è ancora da faticare…

  6. Christian says:

    Scusami Andrea, volevo scrivere f7 infatti ho appena corretto il commento…

  7. Andrea says:

    Trovata la fragatura,
    Con la presa di cavallo c’è Dxf7 Rh8 e Td4 Kaput

  8. Alberto says:

    Ciao Christian.
    Ho fatto un giro per il sito e mi congratulo con te. Hai fatto veramente un gran lavoro!
    Complimentoni!
    Alberto

  9. Christian says:

    Ciao Alberto! Il tuo commento mi onora veramente! dopo che hai pattato con un MI.. 🙂 Spero di rivederti presto al Club..

    un abbraccio!

    Christian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.