Browse By

Cosa Vorresti Da Mattoscacco?

Ormai Mattoscacco sta sulla piazza da più di un anno, ed ha ottenuto notevoli successi e questo veramente mi riempie di gioia. Sono stati indetti vari concorsi, in alcuni hanno partecipato numerosi, alcuni hanno vinto i premi.. sono state pubblicate molte videolezioni cercando di dare il massimo della qualità al lettore, senza rumori di sottofondo e qualità video migliorata. Sono anche state indette delle lezioni private gratuite tra me e chiunque volesse partecipare e molti ne sono rimasti soddisfatti (il che fa rimanere tale anche me).

Insomma, di novità nel corso di un anno ce ne sono state è come. Ora però ho bisogno di voi cari amici lettori. Ho bisogno di sapere cos’altro potrebbe fare Mattoscacco, cosa bisognerebbe fare per poter migliorare ancora ed offrire un miglior servizio. Cosa manca e cosa c’è già ma che si intende rafforzare. Qui di seguito do’ solamente qualche spunto, per il resto…a voi la parola!

  1. Interviste a giocatori famosi?
  2. Più partite commentate?
  3. Più videolezioni?
  4. Più lezioni dedicate alle aperture?
  5. Più download di software scacchistici?
  6. Più notizie dal mondo scacchistico?

A voi la scelta! 😉

Articoli consigliati

18 thoughts on “Cosa Vorresti Da Mattoscacco?”

  1. Saverio says:

    Dei punti che hai segnalato a me piacerebbe molto vedere più partite commentate e videolezioni soprattutto riguardo le aperture. Inoltre non guasterebbe qualche intervista ad alcuni giocatori famosi. Per quanto riguarda le partite per me danno più insegnamenti loro che qualunque altra lezione, così si possono capire strategie, ma anche e soprattutto errori.

  2. Andrea says:

    Magari la creazione di un repertorio di aperture con gli utenti molto facile da impare, e ancora meglio magari un torneo del sito, magari da giocare su chesscube, dove ognuno posta il suo nick e ci si mette d’accordo per le sfide.
    Auguru
    Andrea

  3. Barone says:

    Voto per i punti 2 e 3 (soprattutto 2, particolarmente se sono partite di livello inferiore a IM o GM; ad esempio puoi commentare in video, possibilmente con varianti non giocate e tutto, le tue prestazioni alla scacchiera: così forniresti esempi di come si possa fare l’analisi delle proprie partite, cosa che è consigliata da tutti come metodo di allenamento per ridurre la frequenza dei propri errori tipici, e uniresti i punti 2 e 3).

    Personalmente una cosa che mi piace del sito è il livello adatto a giocatori “normali”, l’ambiente de circolo scacchistico anziché da torneo internazionale, il fatto che uno senza vergognarsi possa postare un commento in cui dimostra di non sapere della presa en-passant.
    Spesso in altri blog si trova chi discute mosse fatte da GM che fanno perdere un vantaggio di un quinto di pedone come di errori madornali (quando nemeno dopo aver letto le varianti relative, interamente compilate da un’engine scacchistica da 3000 ELO e fischia, si riesce a capire che differenza ci sia fra il cosiddetto errore e la mossa migliore).

    Un’altra cosa che merita lodi sperticate è la grafica:
    bella, “professionale”, moderna, pulita e leggibile (per ora dico che mi piaceva leggermente di più la penultima versione, un po’ più carica ed aggrsssiva di quest’ultima; ma probabilmente è solo un fatto di abitudine). Ed a riguardo ci sono siti italiani che mirano molto più in alto di mattoscacco riguardo ad alcuni contenuti specifici (ad esempio scacchierando per i tornei e istruttore di scacchi per la didattica) che potrebbero benissimo passare da queste parti per prendere lezioni su come si possa presentare il proprio materiale all’interno di una pagina internet…

    In generale come lettore direi: continua così che vai bene!

  4. Maurizio says:

    Sinceramente quello che ho sempre cercato sono le video lezioni di qualsiasi genere…quindi il mio consiglio è di rafforzare quest’aspetto.
    Grazie Maurizio

  5. Raffaele says:

    Ciao Cristian, personalmente credo che sarebbe interessante aprire uno spazio dedicato a chi vuole giocare per corrispondenza con altri lettori di Mattoscacco, anche se so che di siti in questo senso ce ne sono molti. Personalmente mi sono piaciute molto le tue partite commentate quendo giocavi contro un programma, credo che dovresti proporne ancora. Degni di nota poi sono stati i tuoi sforzi per diffondere gli ebook sul gioco che credo siano sempre apprezzati. Spero di esserti stato utile, a presto.

  6. pedoncino says:

    partite commentate

  7. Angelo says:

    Ciao Christian,
    le partite commentate sono una buona idea per trattare e studiare argomenti strategici ( centro pedonale, formazione pedonale, controllo della colonna aperta etc etc ,)magari anche delle partite commentate in formato chessbase che sono leggere è si possono studiare con calma e comodità.
    Permettono inoltre di capire le aperture e le idee da utilizzare.

    Ciao.
    Angelo

  8. Christian says:

    Ciao Ragazzi! Grazie mille a tutti per i vostri Feedback, mi saranno sicuramente d’aiuto per il futuro. Cerchero’ di prenderli tutti in considerazione. Ancora un grazie per la collaborazione! 🙂

  9. PuroNanoVergine says:

    Mi associo ai complimenti per la grafica che è migliorata sensibilmente.
    Come contenuti voto 2 e 3 (oltre alle tue mi piacevano molto le videolezioni
    del tuo amico, dall’accento toscano, ottime nella spiegazione e nella qualità
    del video).

    Per le interviste ai giocatori famosi, quando vuoi, sono pronto per rispondere alla
    tue domande 🙂

    (scherzo, ho un punteggio ELO su scacchisti di 1070).

  10. Christian says:

    Ahah okey, allora preparo l’intervista va bene! 😀 Grazie anche del tuo parere PuroNanoVergine! 😉

  11. Luciano says:

    Anche per quanto mi riguarda i punti 2) e 3) sono fondamentali. Grazie Christian per il tuo impegno!

  12. Christian says:

    Grazie Luciano!

  13. Axel says:

    butta su piu videolezioni che sono una figata, sono migliorato da quando seguo il tuo sito e ho messo in crisi i miei amici che tempo fa mi facevano il culo!
    non è che mi daresti anche a me lezioni private on line?

  14. Christian says:

    Ne sono molto contento Axel! Ne farò sicuramente! 😉 Comunque ora mi spiace ma non ho tempo, ho un esame importantissimo che si avvicina, non appena lo finirò te ne farò quante ne vuoi! 😀

  15. Axel says:

    Ciao Christian, sto guardando l’Ebook sulla difesa siciliana che tratta le varianti dragoon e scheveningen. Nella partita dragoon, alla mossa 11 il bianco gioca 0-0-0 e come hai scritto è un suicidio, la mossa giusta sarebbe l’arrocco corto…
    Ho guardato la situazione da te illustrata e sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo potente attacco ad ovest con tutti i pezzi che puntano l’arrocco lungo come dei cecchini di un commando kobra istruito con tecniche di krav maga, però sarei curioso di sapere come si svolge la partita da quel punto, in caso di 11…0-0
    non è che prima o poi potresti fare una videolezzioncina a riguardo?
    Ma anche ( anche io sprezzo la grammatica, infatti inzio una frase con Ma ), mi pare di aver capito che a livello statistico, le mosse più forti del bianco sono 1.e4 2.Cf3.. no? E una difesa che statisticamente regge contro questa apertura è la Siciliana.. no? Quindi diciamo che tecnicamnte, ma anche volendo ironicamente, il “problema 1.e4 2.Cf3.” è risolto con la siciliana…. e il problema 1.d4 come si risolverebbe a livello teorico? (1.d4 è la mossa che spinge “play now” a modalità hard)
    e a sto punto dopo tutte queste domande mie potresti domandarti “ma perchè tutte queste domande?”.
    Perchè non ho mai saputo giocare realmente a scacchi, sto imparando da quando guardo il tuo sito, ovvero da poco, e sono praticamente anzi concretamente un pivello e quindi mi domando se mi conviene magari approfondire studi su situazioni come 1.c4 o 1.d4 ( e relative risposte ) che sembrano i più usati.. Questo è quanto
    Scusa la trafila, Bella

  16. Christian says:

    Ciao Axel, figurati! Appena avrò tempo ti farò di sicuro una bella videolezione! 😉 se mi dimentico ricordamelo eh? 😉

  17. Kagliostro says:

    Axel il tuo discorso mi ricorda il mio primo approccio con le aperture,mi permetto di darti un consiglio sperando sia d’aiuto. Petrosian,definito il super-posizionalista (Fisher disse di lui che prevedeva le minaccie con 20 mosse d’anticipo!) a proposito delle aperture ha detto : “Quando studio per il Bianco, è sempre pari. Quando studio per il Nero, è sempre inferiore”se non è riuscito lui a risolverle per noi la vedo dura xD.
    Se come tu dici stai muovendo i primi passi (capire i propi limiti come stai facendo è un primo grande passo verso il miglioramento = ) la difesa siciliana è forse la difesa più complessa e giocarla richiede uno studio notevole & costante.Inziare a capire gli scacchi con la siciliana in pratica (stessa cosa per molte altre aperture,diciamo tutte ) può rivelarsi dannoso per farla breve,rischi di riempirti la testa di varianti o strategie legate ad un particolare impianto che poi di fatto non ti ritrovi a giocare oppure in posizioni che richiedono una completa conoscenza degli elementi degli scacchi (ti consiglio di “aprire” il tuo approccio da questi,per migliorare è inevitabile).Il mio consiglio,se come hai scritto da poco stai giocando,è di non studiarle propio le aperture.Limitati ad aprire e4 col bianco ( magari dopo un po anche d4 ) mentre col nero rispondi in modo simmetrico e se ti giocano 1.g4 1.h4 o altre mosse simili rispondi con un ponderato contrattacco al centro e dopo la prima mossa… divertiti e gioca a scacchi!(Senza il fardello delle varianti,aperture etc) magari cerca di analizzare le tue partite… col gioco analisi videolezioni libri etc il successivo studio delle aperture avverrà in modo graduale.. automatico (per dirla tutta t’accorgerai che perdi praticamente solo con quelli che studiano davvero gli scacchi ed allora per metterli nel sacco lo studio delle aperture sarà inevitabile ma molto più semplice!)

    Ciaooooo ^^

  18. Antonio Fazio says:

    Partite commentate ottima idea per studiare la stategia e in particolare le aperture.
    Comunque grazie per quanto già fai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.