Browse By

La Settima Assoluta E La Settima Relativa

Sappiamo tutti l’importanza che ha conquistare la settima traversa con la torre. Grazie a questa invasione nel campo avversario riusciamo a posizionarci proprio nelle retrovie del nemico per poi colpirlo alle spalle (soprattutto i poveri pedoni che si ritrovano a fuggire solo andando in avanti con la torre da dietro che incombe minacciosa).

Il grandissimo  Aaron Nimzowitsch distingue però la settima traversa in settima assoluta e settima relativa. Secondo questa classificazione, un giocatore si trova a dominare una settima assoluta quando la torre dispone del totale controlla della traversa e il Re avversario è confinato nell’ ultima traversa (nell’ottava).

Si parla invece di settima relativa quando l’azione della torre viene ostruita da pedone o pezzi dell’avversario. Andiamo ora a creare qualche esempio per rendere tutto più chiaro:

Settima Assoluta

Come si può vedere, il Bianco occupa, attraverso la sua torre, l’ottava traversa, e ciò gli permette di tenere il Re avversario ” a bada” ma allo stesso tempo gli permetterà anche di portare il pedone b5 più rapidamente a promozione. Andiamo a vedere attraverso quali mosse è possibile riuscire a promuovere:

1. b6 Tb8

Se 1. … Te1, il Bianco vince con 2. Rd2 Tb1 3. b7 seguita da Td8+, quanto con 2. b7 Td1+ 3. Rc2 Txd7 4. b8=D+;  ma in questo caso si avrebbe un finale di Donna contro Torre che sarebbe tecnicamente vinto per il Bianco.

2. b7 Rf8

Il Re cerca di avvicinarsi, ma si trova troppo lontano…

3. Tc7

La torre nera non ha scampo: è costretta a spostarsi in d8, per dare uno scacco al Re bianco oppure per andare in e8. In ogni modo, la torre bianca in c7 finirà col collocarsi in c8 costringendo la torre nera a catturarla, per essere a sua volta catturata dal pedone bianco, che verrà così promosso a donna.

Guadagnare la settima assoluta è di estrema importanza, andiamo ad esaminare un altro esempio, e questo è davvero formidabile.

La posizione è praticamente pari e tocca al Nero muovere. In che modo si potrebbe giocare? Il Nero trovò un modo formidabile per riuscire a risolvere questa situazione, sfruttando la settima assoluta.

1. … Dxe2!+ 2. Rxe2 Tc2+ 3. Re1 Txb2

La posizione della torre in b2 non consente di avanzare nè al Re nè alla Donna!!! Così il Nero riesce tramite la mossa 4. … Tb1+ a scambiare la torre per la Donna avversaria, entrando comunque in un finale con un pezzo in più.

Come hai potuto vedere da questi due esempi, disporre della settima assoluta è un vantaggio di non poco conto! Mentre la settima relativa ha minor importanza, ma non per questo è da disdegnare, anzi! 😀 😀

Settima Relativa

Partiamo quindi da questo nuovo diagramma:

Il Bianco controlla, grazie alla sua torre in c7, la settima traversa, ma questo controllo è relativo dato che su questa traversa vi sono i pedoni avversari e il Re non è confinato nell’ottava traversa dato che può fuggire in h7.

Sembra comunque difficile che il Bianco riesca ad andare in vantaggio, ma il controllo della settima traversa ha effetti impensati:

Ovviamente la mossa 1. Dxh6 è buona solo se il Nero sta al gioco con gxh6, ma se il Nero gioca Ad6+ il Bianco perde la partita; perciò:

1. Cf6+

Il Nero ovviamente non può non catturare questo Cavallo altrimenti:

1. … Rh8 2. Dxh6 gxh6 3. Th7#

1. … gxf6 2. Dxe6+

La torre in settima lascia una sola via di fuga al Re avversario:

2. … Rh8 3. Dxf6+ Rg8 4. Df7+ Th8 5. Dh7#

Ovviamente la potenza della Torre in settima combinata con quella della Donna, si possono ottenere risultati incredibili!

 

Articoli consigliati

6 thoughts on “La Settima Assoluta E La Settima Relativa”

  1. blade says:

    Piccolo refuso: nel terzo diagramma bisogna correggere con 1…gxf6
    Cmq esempi chiari e significativi.

  2. Christian says:

    grazie!! Cambio subito! 😉

  3. Riccadro20 says:

    nellultima per mè la perdita del cavallo per la posizione per il matto è la piu bella …. è parabile ?

  4. Christian says:

    E’ imparabile 😉

  5. raffe69 says:

    Bell’articolo!!!

  6. Christian says:

    Grazie Raffe! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.