Browse By

Difesa Pirc

La difesa Pirc (o difesa moderna),  è apparsa in campo internazionale solamente nel 1940 grazie al giocatore slavo Pirc, ma alla sua teorizzazione ha contribuito molto anche il sovietico Ufimtzev. In questa difesa il nero decide di mettere in fianchetto l’alfiere campo scuro e di controllare così la grande diagonale a1-h8, mentre di posizionare il suo alfiere campo chiaro lungo la sua diagonale naturale. Le mosse che caratterizzano questa difesa sono 1.e4 d6 2.d4 Cf6 3.Cc3 g6 ottenendo così la seguente posizione:

 

La spinta iniziale d7-d6 ha lo scopo, oltre quello di liberare l’alfiere campo chiaro, quello di permettere al nero di poter sviluppare il suo cavallo in f6 senza temere la spinta e4-e5 del bianco che farebbe rientrare in una difesa Alekhine. In questa difesa vi sono due grandi impianti:

  1. il sistema classico: 1.e4 d6 2.d4 Cf6 3.Cc3 g6 4.Cf3 Ag7 5.Ae2 (qui solitamente si gioca anche Ac4) 5…O-O 6.O-O
  2. il sistema austriaco (anche noto come attacco austriaco) : 1.e4 d6 2.d4 Cf6 3.Cc3 g6 4.f4 Ag7 5.Cf3 O-O 6.Ae2 (possibile anche Ac4) 6…c6/c5/Ag4 7.O-O

Partita Difesa Pirc

Kaiser – Carlsen

http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1488462

da osservare il continuo degrado del centro del bianco:

Dopo la mossa numero 8 il bianco ha conquistato il centro ma ….

Dopo la mossa numero 12 il centro ideale è solamente un lontano ricordo …

Ed alla mossa numero 20, beh non c’è più molto da dire!

Conclusioni

Non tutti faremo Carlsen di cognome ma di sicuro questa difesa è molto buona ed è anche giocata da scacchisti italiani come il maestro fide De Santis, autore del libro La difesa coccodrillo, che tratta proprio di questa difesa. Qui il link per acquistarlo

Daniel

 

 

Articoli consigliati

6 thoughts on “Difesa Pirc”

  1. TM says:

    Ci sono parecchie inesattezze in questo articolo. Innanzitutto il Sistema Coccodrillo non prevede il fianchetto di Re quindi ha poco a che vedere con la Pirc. In secondo luogo Guenther kaiser attualmente è quotato 1910 punti Elo Fide quindi è una discreta Prima Nazionale mentre all’epoca M.C. era già uno dei giocatori più promettenti.

    Detto questo è abbastanza semplice trovare gli errori nel gioco del Bianco. Ad esempio uno è non aver giocato h3 per impedire il salto di Cavallo in g4. Un altro è non aver cambiato in e5 appena ne ha avuto la possibilità.

    Un’ultima considerazione: la mossa Ac4 solitamente nella Pirc non funziona. Ci sono motivazioni strategiche e tattiche che lo confermano. Dal punto di vista tattico, ad esempio, un Ac4 si espone prima o poi allo pseudo sacrificio Cxe4 seguito dalla spinta in d5. Di solito questo Alfiere deve andare in d3. Può anche andare in e2 ma il Nero dispone della spinta in c5. Ecco perchè abitualmente se il B. vuol giocare Ae2 lo fa precedere da Ae3.

  2. daniel says:

    inanzitutto se il titolo del libro è “difesa coccodrillo, pirc 3)… c6 B-07” un motivo ci sarà, secondo non ho mai detto che il gioco del bianco sia stato perfetto e come ha detto kasparov è impossibile giocare una partita senza commettere errori,inoltre la mia era solamente una partita dimostrativa per far vedere come si possa demolire il centro ideale. infine l’Ac4 è presente nella seguente continuazione: 1 e4 d6 2 d4 Cf6 3 Cc3 g6 4 f4 Ag7 5 Cf3 Ag4? (c5) 6 h3 Ad7? (Axf3) 7 e5! Ch5 8 Rf2! f5? (Af8) 9 Ac4 Ah6 10 e6 Ac8 11 g4!ed il bianco ha un vantaggio decisivo. Infatti se Axf4 12 gxh5 Axc1 13 Dxc1 c6 14 Dh6! d5 15 hxg6 dxc4 16 g7 Tg8 17 Dh5#

    cordiali saluti

    daniel

  3. TM says:

    Il motivo c’è ed è rivelato da quel B-07 che è la sigla dell’Enciclopedia che racchiude tutte le difese che insiano con 1.e4 d6, sia che il Nero apra il fianchetto di Re oppure no. Nella Difesa Coccodrillo ( nome inventato da De Santis perchè in campo intrenazionale è conosciuta come Czech Defence o Prybil Defence) il Nero gioca 3.., c6 con l’idea di giocare Da5 e non apre il fianchetto di Re.

    Per quanto riguarda la mossa Ac4 nell’Attacco Austriaco, ti ribadisco che è una linea minore che non si vede giocare quasi mai nei tornei, soprattutto ad alto e medio livello. Nei tornei sociali si vede giocare di tutto ma quelli non fanno testo.

    Se vuoi vedere perchè Ac4 è così rara basta che consulti il libro “Largo alla Pirc” edito dalla Prisma. Il tuo esempio non è significativo perchè il B. gioca Ac4 dopo che il Nero in sole 9 mosse ne ha già fatte 3 da punto interrogativo.

  4. Agostino says:

    Sembra ti sia ispirato all’articolo che scrissi mesi fa sul mio blog che oramai aggiorno sempre di meno…

    http://pensieriscacchistici.wordpress.com/2011/01/09/controllo-del-centro-e-coppia-degli-alfieri-a-lezione-dal-wonderboy-magnus-carlsen/

    Scrissi questo articolo non per soffermarmi sull’apertura, ma per far evincere come il giovanissimo Magnus, 10 anni, aveva già un gran bagaglio di conoscenze strategico/posizionali…;-)

    Ciao.

  5. GM_Edoardov says:

    se è x questo ank la difesa pirc e la difesa moderna sn due cose diverse…

  6. lux17 says:

    La Difesa Pirc serve esclusivamente a contrastare la potente coppia d’Attacco e4 e d4 ad Inizio partita. In qualsiasi altra circostanza é preferibile adottare un’altra apertura o simile alla Pirc, come “La Coccodrillo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.