Browse By

Vai Col Liscio!

Negli scacchi è possibile perdere una partita dopo 50 mosse, come è possibile perderla dopo 3. Ci sono combinazioni di mosse piuttosto ridicole che ti permettono di vincere col minor numero di mosse possibili.

Chi non conosce la successione: “1. f4 e6 2. g4 Dh4#“?  denominato matto dello scolare o più volgarmente matto dell’imbecille. Tutti noi abbiamo iniziato a giocare a scacchi sperando che il nostro avversario faccia quelle mosse, sperando che il nostro avversario sbagli, sperando di giocargli qualcosa come: 1. e4 e5 2. Dh5 Re7 3. Dxe5#

Dare scacco matto in 2 o 3 mosse sarebbe l’ideale per ogni scacchista. Tuttavia per far sì che questo accada, c’è bisogno che il nostro avversario commetta degli errori grossolani, cosa che un giocatore medio (3N o 2N) non farebbe mai.

Ci sono invece degli errori più lievi, che però si possono già vedere in alcuni tornei di livello nazionale. Questi errori, se puniti correttamente, possono creare grandi opportunità di vittoria.

Nel video che segue, potrai vedere due partite commentate che finiscono entrambe dopo 10 mosse. Le mosse giocate all’interno di queste partite non sono assurde e fuori dagli schemi, tuttavia il matto che ne consegue dopo l’errore è a dir poco stupefacente, goditeli!

Ecco qui di seguito le seguenti partite scritte:

Partita n.1

Difesa Indiana
Manko – Jankovie
1900

– – – –
1. e4 e5 2. Ce2 Ac5 3. f4 Df6 4. c3 Cc6 5. g3 Ch6? 6. Ag2 Cg4 7. Tf1 Cxh2? 8. fxe?? Dxf1+ 9. Axf1 Cf3#

 Partita 2

Partita Spagnola
Benko – Saver
New York 1964

– – – –

1. e4 e5 2. Cf3 Cc6 3. Ab5 Cge7 4. c3 a6 5. Ac4 h6? 6. d4 d6 7. Db3 Ca5 8. Axf7+ Rd7 9. Cxe5+ dxe 10. De6#

Consigli Per Evitare Errori Grossolani

Il mio consiglio personale per evitare questo genere di errori, che possono capitare a chiunque, è di non sottovalutare mai l’apertura. Molti commettono l’errore di non studiare attentamente l’apertura durante il gioco perhè essendoci pochi pezzi in gioco credono che non possa accadere nulla di catastrofico. Invece queste partite che abbiamo appena visto ne sono una perfetta confutazione. 

In apertura può accadere di tutto, perciò bisogna sempre prendere in considerazione ogni movimento…anche dello stesso pezzo! La regola generale di non muovere lo stesso pezzo in apertura più volte può anche essere evasa, ottenendo così un forte attacco.

 

Articoli consigliati

10 thoughts on “Vai Col Liscio!”

  1. Barone says:

    Qui di seguito una mia partita in cui, col Bianco, faccio a gara col mio avversario a chi si incasina di più in apertura.
    Perso immediatamente un pedone centrale, mi metto talmente male che, arroccando, devo minacciare un matto annegato per trovare tempo e recuperare l’unico pezzo sviluppato nella speranza di capire cosa sta’ succedendo sulla scacchiera. Il mio avversario fortunatamente pensa di scambiare il pezzo vincendo un secondo pedone, ed ecco una “miniatura” (“tragicommedia” sarebbe la parola più adatta) perfettamente pertinente con la tua lezione:
    1.e4 c5, 2.Ca3 Cc6, 3.Ab5 Cd4, 4.Cf3 Cxb5, 5.Cxb5 Cf6, 6.d4 Cxe4, 7.0-0 a6, 8.Te1 Cxf2, 9.Cd6#

    Partita

  2. Christian says:

    Ahah questa partita ha dell’incredibile! Complimenti per l’abilissima conclusione Barone! 🙂 🙂 🙂 E..grazie per la segnalazione!

  3. Barone says:

    Rileggendo quanto ho scritto vedo che ho sbagliato a riportare una mossa: 6…Cxe4 (anche se nel testo avevo scritto che si trattava di un pedone centrale e probabilmente si capiva lo stesso: non poteva che essere così).

    A questo indirizzo, per chi capisce l’inglese e voglia fare pratica con l’accento britannico, il Campionato Inglese in diretta con commento del IM Andrew Martin (un pelato dalla voce notevole, che alcuni avranno visto in prodotti ChessBase e nella serie Foxy Openings):
    http://www.livestream.com/leylandchess
    Dalle 16:00 in poi.
    Dopo 8 turni in testa a 6e1/2pt Nigel Short (2687) e Michael Adams (2715), tallonati a 6pt da Gawain Jones (2606), Nicholas Pert (2555) e Jonathan Hawkins (2457); anche David Howel (2625) è ancora in corsa a 5e1/2pt.
    Sito ufficiale: http://www.britishchess2011.com/

  4. Luciano says:

    Ingegnose le combinazioni che concludono le 2 partite!
    Complimenti per la selezione Christian.

  5. Christian says:

    Ti ringrazio Luciano! 🙂 Piacciono un sacco anche a me!

  6. Christian says:

    Sempre utilissime le tue segnalazioni Barone!

  7. Barone says:

    Una prova: al sito http://www.chessvideos.tv danno la possibilità di inserire un pgn e avere il codice per visualizzarlo in un blog.
    Vorrei provare a inserire la partita del mio commento precedente in quel modo, e qui di seguito ti riporto il codice.
    Se ti va’ potresti inserirla al posto dell’immagine della posizione finale che c’è adesso.
    Altrimenti cestina pure il tutto.

    (Una cosa favolosa sarebbe se inserissi il software che trovi al seguente indirizzo nel tuo blog: allora basterebbe incollare un testo pgn fra i comandi [PGN4WEB~]paste game pgn here[/PGN4WEB~] per avere una partita animata con la sequenza di mosse navigabile a fianco! http://code.google.com/p/pgn4web/)

  8. werty says:

    ciao anke io voglio proporti una miniatura ke mi è sembrata fin da subito
    l’ ho trovata su chessmaster x PS2 GIOCANO Gioacchino Greco ed unknow (ke significa sconosciuto in inglese)
    1.e4 b6
    2.d4 Ab7
    3.Ad3 f5
    4.dxf5 Axg2
    5.Dh5+ g6
    6.fxg6 Cf6?
    7.gxh7+ Cxh5
    8.Ag6#
    alla mossa 6 il nero doveva giocare… cosa lo scrivo a fare tanto ci sarà sicuramente qualcuno (non voglio fare nomi ma “TM”) che troverà una mossa migliore
    quindi x il momento non voglio scrivere niente ma aspetterò cosa dirà il nostro esperto TM.
    comunque TM non farmi (posso darti del tu vero) la predica per questo commento
    P.S. come mai questo nickname per cosa stanno quelle 2 lettere?
    bye bye

  9. TM says:

    Non c’è biosgnbo che dica nulla. la partita ( anzi, la composizione , dato che probabilmente non è mai stata giocata) è arcinota e le mosse migliori sono tutte sui libri. Basta aprirli e leggerli. Ad esempio nel libro di Paolo Bagnoli “La partita irregolare” c’è tutta l’analisi.

    Comunque se i miei commenti danno fastidio, basta dirlo.

  10. werty says:

    no, stavo scherzando
    scusa comunque se ti sei offeso ma penso che te ne freghi fino ad un certo punto no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.