Browse By

Donna Vs. Pedone in Settima Traversa

La regina è in assoluto il pezzo più forte degli scacchi. Tuttavia ci sono delle posizioni in cui anche un semplice pedone può darle molto filo da torcere.

Un pedone in settima traversa viene considerato un pedone pericoloso. Infatti basta solamente che quest’ultimo faccia un altro passo, che potrà andare direttamente a promozione, e in quel caso il suo valore incrementerà notevolmente, dato che avrà la possibilità di diventare Donna.

Non di rado capita di giocare un finale di questo tipo, ovvero quando noi possediamo una Donna, e il nostro avversario ha un pedone in settima traversa. Come bisogna giocare per poter vincere? Innanzi tutto basta sapere che si può vincere, ed ora andiamo a vedere quali sono le regolette che ci permettono di ottenere la vittoria in un finale di questo tipo (se noi siamo i possessori della Donna).

Schema Per Vincere

Come per ogni tipo di finale c’è uno schema da seguire (come quello di Torre, come quello di due Alfiere contro Re ecc..), anche in questo, ne abbiamo uno. Qui di seguito riporterò i passi da seguire, uno ad uno…

1) Bisogna iniziare a dare scacco con la Donna per avvicinarsi al pedone avversario

2) Bisogna forzare a spingere il Re avversario dinnanzi al pedone avversario

3) Avvicinare il proprio Re di una casa

4) Ripetere questi tre passi precedenti finchè il nostro Re non sarà abbastanza vicino a quello avversario per poter dare scacco matto.

Esempio

Vediamo un bell’esempio pratico che è sempre la miglior cosa 😉 La posizione è la seguente:

Il Bianco gioca per primo…

1. Rxa7 Rxf2 2. b6 e4 3. b7 e3 4. b8=D e2

Siamo arrivati in una posizione in cui il Bianco ha appena promosso e il Nero promuoverà a breve. Abbiamo la Donna, e il pedone avversario è in settima. Applichiamo lo schema visto sopra per poter vincere la partita.

Secondo la teoria, ora dobbiamo continuare a dar scacco con la Donna finchè non ci avviciniamo al Pedone avversario:

1. Df4+ Rg2

La Donna si avvicina senza indugi.

2. De3 Rf1 3. Df3+

Questo scacco è importantissimo. Infatti, così facendo costringiamo a far spostare il Re nero, ma questo non può allo stesso tempo allontanarsi dal proprio pedone altrimenti lo perderebbe. Qual’è dunque l’unica casa disponibile per il Re nero che può permettere di proteggere il proprio pedone? La casa e1! Già, ma è una casa che ostacola la promozione (secondo punto della teoria raggiunto).

3. … Re1 4. Rb6 Rd2

Minacciando la promozione.

5. Df2

Inchiodando il pedone e impedendo perciò la promozione.

5. … Rd1 6. Dd4+ Rc2 7. De3 Rd1 8. Dd3+ Re1 9. Rc5

Praticamente abbiamo ripetuto il procedimento con la Donna per far sì che il Re avversario si trovi ancora per una volta davanti al pedone, ed una volta che questo lo è, noi avanziamo col nostro Re di una casa. Il nostro Re è ancora troppo lontano. Seguiamo ancora lo schema dall’inizio fino ad avvicinarci un altro po’.

9. … Rf2 10. Dd2 Rf1 11. Df4+ Rg1 12. De3+ Rf1 13. Df3+ Re1 14. Rd4 Rd2 15. De3+ Rd1 16. Dd3+ Re1 17. Re3

con Matto inevitabile a breve.

Nota bene che non siamo arrivati ad una situazione di stallo, il Re nero può fuggire ancora in f1.

Articoli consigliati

6 thoughts on “Donna Vs. Pedone in Settima Traversa”

  1. Barone says:

    Mi pareva che ci fossero dei casi limite in cui il re che attacca non puo’ essere fuori da una certa area perché sia garantita la vittoria teorica:
    forse riguardava il Pedone in settima nella colonna di Cavallo o di Torre?

  2. Christian says:

    Il Re col pedone? O il Re che ha la Donna? 🙂

  3. Barone says:

    Il Re che attacca, quello provvisto di Dama, per la vittoria teorica dovrebbe essere in un’area fatta vagamente a L (un rettangolo meno un paio di case situate al vertice più vicino al centro scacchiera), di dimensioni non lontane da un quarto di scacchiera. Area che si trova all’angolo vicino alla casa di promozione del Pedone (dove c’è anche il Re privo di Regina).
    Purtroppo non ricordo in dettaglio, ma se non sbaglio si trattava del pedone sulla colonna di Cavallo (forse anche quello di Torre, ma con un’area di sicurezza diversa), ed il motivo era la possibilità di Stallo nell’angolo del Re difendente (sempre quello col Pedone ma senza Donna).

  4. Barone says:

    L’ho ritrovato (Endgame vol.1 della ch&ssb@s&, ultima lezione):
    i due casi in cui il Re che attacca, quello con la Donna dalla sua, ha una distanza minima da rispettare per garantirsi la vittoria teorica riguardano il Pedone in settima sulla colonna di Alfiere (per la manovra di Stallo il Re-con-Pedone ha bisogno di due case laterli, mentre nel caso della colonna di Cavallo ne ha una sola) e quella di Torre.

  5. Barone says:

    I tre casi di pareggio teorico (il Nero difende con Re e Pedone, il Bianco attacca con Re e Donna):

    – Pedone a2 + Re b2 (Nero): pareggio teorico se il Re Bianco è fuori dalla zona delimitata da a5 -> d5 -> d4 -> e4 -> e1
    – Pedone c2 + Re b2 (Nero): pareggio teorico se il Re Bianco è fuori dalla zona delimitata da a4 -> c4 -> c3 -> e3 -> e1
    – Pedone c2 + Re d2 (Nero): pareggio teorico se il Re Bianco è fuori dalla zona delimitata da a5 -> d5 -> d4 -> g4 -> g1

  6. Christian says:

    Grande Barone, Utilissimo!!!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.