Browse By

Recensione: Come Scegliere La Mossa Migliore (A.Soltis)

Di libri di scacchi ce ne sono molti, troppi. E’ importante perciò riuscire a fare una cernita di questi. Il libro che ti voglio proporre nel post di oggi si chiama: Come scegliere la mossa migliore di Andrew Soltis, edizione Prisma editori.

Prima di presentare il libro voglio aggiungere qualche parola sull’autore che si trova nella quarta di copertina. 

Negli scacchi, la visione di base è tutto

Scrisse Grigory Levenfish, definendo la visione come l’abilità di individuare “tutti i punti, tuoi o del tuo avversario, che risultino sotto attacco”.  Sulla scia di questa verità Soltis, con la linearità e la lucidità di pensiero che lo hanno reso così popolare tra i giocatori di tutto il mondo, ci guida all’individuazione della mossa migliore, quella cioè che in quel contesto creare maggiori problemi ai pezzi nemici.

[…[ Il libro non è da prendere alla leggera, perché il tema trattato è uno tra i più difficili, anche se Soltis lo affronta con grande maestria e ingannabile sapizenza didattica. Un ausilio indispensabile per tutti quei giocatori che vogliono seriamente progredire nel gioco.

Video Recensione

 

L’autore

 ANDREW SOLTIS è un Gran Maestro nato e residente a New York, con al suo attivo un gran numero di libri di successo, che coprono praticamente tutti gli aspetti del gioco.

Oltre a questo libro, l’autore ha pubblicato anche Strutture pedonali e Marshall. Mille risorse sulla scacchiera . 

Di questi libri io posseggo solo questo in questione, ma anche gli altri testi dell’autore dovrebbero essere molto interessanti.

Andiamo ora ad esaminare il libro più in profondità.

Punti Forti

Partiamo con l’elencare i punti forti di questo libro. Il libro è molto vasto, conta oltre 250 pagine e tratte un’infinità di posizioni. Grazie a questo libro, lo scacchista avrà una guida preziosa per risolvere le situazioni anche più complicate. Infatti Soltis propone tramite dei diagrammi delle posizioni, e affianco esamina tutte le possibilità, mettendo in evidenza ovviamente quella corretta.

Grazie a questo profondo studio di analisi, lo studente può migliorare di gran lunga. In pratica si riesce a “ragionare come un GM”. Ho avuto grandi soddisfazioni quando, analizzando la situazione, scrivevo su un pezzo di carta un possibile proseguo della partita, e scoprire poi che questo combaciava con la variante più forte!

Le posizioni trattate sono molto interessanti, e in ogni capitolo è presente un “sottocapitolo”. Per esempio nel capitolo 2 abbiamo “Indizi per scegliere le mosse candidate”. Tuttavia all’interno di questo capitolo vengono trattati anche i seguenti argomenti:

  • tatticismi presenti nella situazione
  • considerazione basate su principi generali
  • desiderabilità della mossa sul piano posizionale
  • coerenza della mossa con il piano generale
  • pezzi la cui collocazione pone dei problemi

In ogni capitolo abbiamo dunque molte “sottocategorie” interessanti.

Punti Deboli

A mio modestissimo parere, questo libro non ha punti deboli. Lo trovo interessante e fatto bene dall’inizio alla fine. Se proprio vogliamo essere pignoli, possiamo trovare una pecca anche in questo magnifico lavoro. All’interno del libro non ci sono partite per intere, ma vengono solamente proposti spezzoni di partite, solitamente nei momenti salienti.

Perciò per lo studente che ama vedersi le partite dall’inizio, anche per studiare un po’ le aperture, questo libro non fa per lui. Ciò non toglie che questo testo rimane una grandissima risorsa per tutti noi.

Acquisto

A differenza di quanto annunciato nel video, il prezzo del libro varia dai 23 ai 30 euro circa e non 40 (come avevo detto). Qui sotto trovi il libro da poter acquistare.

Articoli consigliati

One thought on “Recensione: Come Scegliere La Mossa Migliore (A.Soltis)”

  1. las artes says:

    Questo libro presenta centinaia di posizioni di scacco matto da individuare “a vista”, come i più facili in uno o due mosse, ma anche esercizi più impegnativi, con combinazioni di scacco matto in tre o quattro mosse particolarmente brillanti, oppure combinazioni a “tema misto” in cui per esempio a un’idea di scacco matto se ne associa una tesa al guadagno di materiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.