Browse By

L’Attacco Lettone o “Alla Baionetta”

Parliamo ancora del gambetto di donna e in particolare di una variante in cui il bianco utilizza un attacco un po’ particolare. Solitamente le partite di Donna portano ad un gioco posizionale e piuttosto tranquillo (anche se non di rado accade l’opposto); in questo articolo vediamo come questa variante pone il Bianco nelle condizioni di attaccare sin dalle prime mosse.

Analizzeremo diverse partite per capire meglio il funzionamento di questa variante piuttosto insolita.  Partiamo subito con l’analizzare la prima partita.

[box] La partita che segue è stata tratta da “Il gambetto di donna accettato” di Graham Burgess e Stefen Pedersen, pagina 127 [/box]

Wojykiewicz-Khalifman

Rakvere, 1993

1. d4 d5 2. c4 c6 3. Cf3 Cf6 4. Cc3 e6 5. e3 Cbd7

 La risposta migliore a 5. … a6 è 6. c5

 Alla quinta mossa si vede giocare al Nero anche la stravagante 5. … Ce4 che è più sensata di quanto in realtà sembra. Una replica adeguata a questo tipo di attacco così improvviso è 6. Ce5 Ab4 7. Ad2 Cxd2 8. Dxd2 0-0 9. c5 con un leggero vantaggio del Bianco (Kupreichik-Hector, Torcy 1989).

 Ora il Bianco deve giocare la sesta mossa. Analizziamo la situazione del Bianco. Dispone della catena di pedoni f2-e3-d4 disposta su case nere, di conseguenza si ritrova con un Alfiere campochiaro Buono ed uno camposcuro Cattivo. I Cavalli sono già sviluppati, ora è il turno degli Alfieri e poi viene l’Arrocco.

Le mosse possibili del Bianco sono davvero poche ora, e la più spontanea è quella di sviluppare l’Alfiere campochiaro in d3, lì dove gode della massima potenza. Tuttavia il giocatore Bianco giocò:

6. Dc2

Le casa c2, nel Gambetto di Donna è ritenuta una buona casa. In anni recenti questa mossa di Donna ha goduto di notevole popolarità come alternativa a 6. Ad3 (che generalmente conduce all’analizzatissima variante di Merano 6. … dxc4 7. Axc4 b5). In sè il tratto del testo non costituisce un’idea violenta. E’ nel seguito che si nasconde il colpo di scena…

6. … Ad6

Anche questa, è una delle mosse migliori per il Nero. Altre mosse sarebbero risultate piuttosto passive, e si sa che negli scacchi bisogna sempre essere attivi!  Se per esempio

  • 6. … Ab4 segue 7. Ad3 0-0 8. 0-0 De7 9. Ad2 dxc4 10. Axc4 il Nero non ha niente di meglio di 10. … Ad6, ammettendo che è la casa giusta per l’Alfiere.
  • 6. … Ae7 segue 7. b3 0-0 8. Ae2 b6 9. 0-0 preparando e4 con leggero vantaggio.

Ora segue la mossa del Bianco, il così detto Attacco Lettone!

7. g4!

A prima vista sembra una mossa pazzesca. Il bianco sembra voler regalare un pedone all’avversario, inoltre un pedone importante dell’Arrocco! Questo affondo sull’ala di Re sembra inoltre anche prematuro dato che ci sono ancora la maggior parte dei pezzi ancora da sviluppare.

Se dovessimo dar retta al buon senso, troveremmo almeno 20 ragioni per non giocarla… tuttavia proseguendo questa partita possiamo ricrederci sulla validità di questa mossa.

Cerchiamo prima di capire a che tipi di giochi può portare questa mossa: Se il pedone viene accettato, il Bianco guadagna uno o due tempi portando immediatamente in gioco la torre. La torre andrà a fare pressione su g7, un punto molto sensibile e fastidioso per il Nero. L’Ad6 sarà soggetto all’avanzata del pedone e3-e4 e a ben vedere nessuno dei due Alfieri neri riuscirà ad esprimere a pieno le proprie potenzialità. Grazie a tutte queste ragioni, si ritiene che il pedone sacrificato sia ampiamente compensato.

Se il Nero non accetta il pedone, sono possibili tutti i paralleli tra questa posizione e l’attacco Keres.
Il Nero però non se la sentì di catturare quel pedone avvelenato, così giocò più tranquillamente…

7. h6

Questa replica senza pretese è diventata popolare quando i tentativi più diretti di punire il gioco del bianco si rivelarono scarsamente efficaci. E’ come se il Nero dicesse all’avversario: “Io certamente non arrocco per sottopormi al tuo attacco. Ora dovrai pensarci due volte prima di giocare g5!”

In effetti il Nero non ha tutti i torti… ora che il pedone g4 rimane lì, come bisogna continuare??

8. h3!?

Una mossa molto flessibile, a differenza delle alternative:

  • 8. Ad2 segue 8. … De7 9. h3 e5 10. cxd5 Cxd5 11. Cxd5 cxd5 12. dxe5 Cxe5 13. Cxe5 Axe5 14. Ag2 con situazione poco chiara..
  • 8. Tg1 si può rispondere con 8. … e5

E la partita continuò con

8. … e5 

Ovviamente non andava bene l’arrocco altrimenti avrebbe fornito al Bianco un interessante obbiettivo d’attacco.

9. cxd5 cxd5 10. dxe5 

A questo punto seguono dei cambi..

10. … Cxe5 11. Cxe5 Axe5 12. Ad2 0-0 13. Ag2 Ae6 14. f4! Axc3

Anche 14. … Ad6 15. Dd3 è piacevole per il Bianco.

15. Axc3 Ce4 16. 0-0 Cxc3?! 17. Dxc3 f6 18. Tad1 Te8 

Chekhov riporta la linea 18. … Tc8 19. Dd4 Db6 20. Dxb6 axb6 21. Axd5 Axd5 22. Txd5 Tc2 23. Tf2

19. Db3 Db6 20. Dxb6! axb6 21. a3

Il Bianco sta molto meglio per via delle debolezze del Nero.

Ecco il Diagramma di questa posizione…

Analizzando lo storico delle mosse sul mio programma di scacchi (Shredder), il computer segnala questo seguente vantaggio da parte del Bianco:

Passiamo invece ora ad esaminare un’altra partita, questa volta tramite un video:

Esame dell’Attacco

Data la complessità della posizione, mi sembra giusto darle un’occhiata un po’ più da vicino…

Andiamo ad analizzare la posizione dopo:

1. d4 d5 2. c4 c6 3. Cf3 Cf6 4. Cc3 e6 5. e3 Cbd7 6. Dc2 Ad6 7. g4!?

 Dopo che il Bianco ha giocato la rischiosa g2-g4, il Nero ha delle diverse alternative. Può decidere di non accettare il gambetto, come nelle partite che abbiamo visto sopra; in questi casi lo si può rifiutare con mosse come:

7. … dxc4

che porta a risultati come abbiamo visto nell’ultima partita.

7. … 0-0 

che non porta assolutamente nulla di buono, poiché questa mossa permette al Bianco di spingere g4-g5 minacciando il cavallo in f6. A questo punto il Cavallo può scegliere se spostarsi in g4, molto rischiosa, oppure andare in e8, clamorosa ritirata. A questo punto però il vantaggio del Bianco è netto.

7. … h6 

Anche questa continuazione l’abbiamo vista sopra (prima partita).

7. … Ab4

Dopo questa continuazione possiamo giocare Th1-g1 per poter difendere il pedone g5 e sviluppare la torre, oppure possiamo giocare la mossa di sviluppo e difensiva Ac1-d2.

[box type=”warning”] Cosa succede se il Nero cattura il pedone con 7. … Cxg4?[/box]

L’unica mossa buona per il Bianco è Th1-g1

8. Tg1

In caso di 8. … Cxh2 9. Cxh2 Axh2 10. Txg7, la posizione è ancora favorevole per il Bianco

Il cavallo può essere anche difeso dai pedoni, per esempio da h4 oppure da f5…

8. … f5 9. h3 Cgf6 10. Txg7

In caso di ritirata del Cavallo in f6 o h6, segue sempre Txg7.

In caso di 8. … Df6 si fa uno scambio di cavalli tramite 9. Txg4 Dxf3 10. Txg7

[author] [author_image timthumb=’on’]http://www.mattoscacco.com/wp-content/uploads/2008/01/christian-salerno.jpg[/author_image] [author_info]Mi chiamo Christian Salerno, gioco a scacchi da 9 anni. Gli scacchi sono per me una grandissima passione. Ed è proprio questa che mi ha spinto ad aprire questo blog e a condividere le mie limitate (purtroppo) conoscenze del gioco. La mia categoria scacchistica è 2N.[/author_info] [/author]

Articoli consigliati

18 thoughts on “L’Attacco Lettone o “Alla Baionetta””

  1. fc6 says:

    sulla prima partita c’è un errore di scrittura…. infatti sia la seconda mossa che la quarta del nero sono c6! guardando la partita dopo dovrebbe essere la 4 e6

  2. Christian says:

    Grazie mille per la tua segnalazione fc6, ho corretto al volo! 🙂

  3. Barone says:

    Visto che ci siamo, faccio anch’io la mia parte di correzione di bozze!

    Dal testo:
    – “8. Ad2 segue 8. … Ad7” – Su d7, nella posizione relativa c’è già il Cavallo nero.
    – “10. … Cxe5 11. Cxe5 Axe5 12. Ad2 0-0 13. Ag2 Ae6 14. fa!” – dovrebbe essere 14.f4!

    E chiedo un chiarimento personale sul linguaggio tecnico scacchistico:
    “7. g4!?
    Dopo che il Bianco ha giocato la rischiosa g2-g4, il Nero ha delle diverse alternative. Può decidere di non accettare il gambetto…”
    Dal momento che ho letto principalmente testi in lingua inglese, vorrei sapere se in gergo scacchistico italiano si chiami “gambetto” ogni sacrificio di materiale, ogni sacrificio di pedone (come è usato qui nel testo dell’articolo) o solo il sacrificio di pedone su pedone (2 pedoni per 1 dell’avversario, come lo intendno nei testi in inglese).

    Grazie per l’articolo e l’eventuale risposta!

  4. Christian says:

    Come farei senza di voi… corretto! 🙂

    Come gambetto si intende ogni sacrificio di pedone, gli altri pezzi non vengono presi in considerazione. Ovviamente il termine “gambetto” viene più propriamente utilizzato quando si tratta appunto di perdere un pedone tramite l’attacco di un pedone avversario, per esempio: 1. d4 c5, questo è un gambetto per eccellenza. Tuttavia anche questa successione può essere definita come gambetto: 1. d4 g5.

    A presto Barone!

  5. riccardo20 says:

    Cristhian se fossi bravo come al piano 😀 ora saresti campione del mondo di scacchi!! voglio un tuo nuovo libro!XD

  6. Christian says:

    Ahaha non si può saper far tutto purtroppo Riccardo! 😀

  7. Raffaele says:

    Bella partita, si vede che sono dei campioni. Inserisci ancora le tue partite, sono molto belle.
    N.B. Che programma usi per i diagrammi?

  8. Christian says:

    Ti ringrazio! 🙂 Utilizzo Shredder 4 Classic

  9. Axel says:

    Molto interessante l’articolo! Complimenti!
    Ho cominciato a giocare anche su chesscube per testarmi e vedere cosa sto imparando
    proprio oggi sono riuscito a vincere contro un giocatore con ben 2070 punti standard ( per me è molto dato che ne ho 1650 circa ) impostando un gambetto benko (che avevo giusto giusto ripassato sta mattina dal vecchio concorso che hai indetto)
    sono soddisfatto di questa partita perchè sono riuscito a difendermi da certi attacchi piuttosto taglienti.. mi piacerebbe però vederla sotto un’ottica più esperta della mia.
    mi chiedevo se fosse possibile un video commento da parte tua
    che ne dici?

  10. Axel says:

    P.S.

    Ecco la sequenza:

    [Result “0-1”]
    [WhiteElo “2092”]
    [BlackElo “1656”]
    [ECO “A56”]
    [Time “21:01:05”]
    [TimeControl “300+3”]

    1. d4 Nf6 2. c4 c5 3. d5 b5 4. cxb5 a6 5. bxa6 Bxa6 6. Nc3 g6 7. f4 Bg7 8. Nf3 O-O 9. e4 Bxf1 10. Rxf1 e6 11. d6 Ne8 12. e5 f6 13. Be3 Qa5 14. Qd2 fxe5 15. fxe5 Nc6 16. Bf4 c4 17. Bg3 Nxe5 18. Nxe5 Rxf1+ 19. Kxf1 Bxe5 20. Bxe5 Qxe5 21. Rd1 Nf6 22. a4 Kg7 23. Nb5 Rxa4 24. Nc7 Ra2 25. Rb1 Qxh2 26. Qd4 Qh1+ 27. Kf2 Qxb1 28. Ne8+ Kh6 29. Qf4+ g5 30. Qxf6+ Qg6 31. Qf8+ Kh5 32. g4+ Kh4 33. Qh8 Qc2+ 34. Kf3 Qd3+ 35. Kf2 Qg3+ 36. Kf1 Ra1+ 37. Ke2 Re1+ 38. Kd2 Qf2+ 39. Kc3 Rc1+ 0-1

    correggimi se sbaglio ma credo che se non avesse finito per tempo c’era la forzata Rb4 Qb6+ e ora

    A: Ra4 – Ra1#
    B: Ra3 – Qb3#

  11. Christian says:

    Grandissima vittoria! Appena avrò un po’ di tempo Axel le darò un’occhiata! ancora i miei complimenti! 🙂

  12. Axel says:

    se vuoi vederla alla svelta questo è il video che la racchiude in meno di un minuto

    http://www.youtube.com/watch?v=IGd-y7y5PJk

  13. Raffaele says:

    Bella partita quella di Alex, bisognerebbe analizzarla e commentarla, il video su youtube dura un minuto, ma e’ troppo frenetico. Bravo.

  14. Axel says:

    @Raffaele hai ragione, ma vedi, li metto su così veloci perchè se si vuole si può vedere ni fretta, in caso contrario col noioso metodo di mettere in pausa ad ogni mossa si può analizzarla

  15. Axel says:

    ps: grazie mille

  16. Axel says:

    @ Christian: non per rompere le scatole ma hai trovato un po’ di tempo?

  17. Christian says:

    Perdonami Axel ma non ancora… 🙁

  18. Axel says:

    bhe forse è anche meglio, perchè nel frattempo ho giocato una partita con una che aveva un punteggio più alto di quello e ho vinto, magari è una partita + interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.