Browse By

Tranelli E Stratagemmi Classici

Uno dei tranelli che riesce a tirare in trappola i principianti e quello del sacrificio di Donna. La Regina, essendo il pezzo più importante, è sempre visto come un piatto succulento da non lasciarsi sfuggire.

Quando si parla di giocatori aggressivi vengono in mente soprattutto i nomi di Tal e, più di recente, di Shirov. Spesso i loro sacrifici sono sorpendenti ed inaspettati. In realtà anche nel nostro piccolo possiamo diventare giocatori combinativi, tutto sta a capire i temi. A tal proposito mi ricordo di uno scherzo che feci ad un mio amico tempo fa. Questa persona teneva lezioni di scacchi ad alcuni principianti e io qualche volta andavo a dargli una mano. Una volta che lui era in ritardo, misi sulla scacchiera murale una posizione e chiesi ai presenti di trovare la combinazione vincente. Poiché era abbastanza complessa non ci riuscirono. Allora gliela mostrai spiegando anche i vari motivi tattici.

Subito dopo mostrai loro un’altra posizione che conteneva la stessa combinazione e, studiando i motivi tattici, sono riusciti a risolverla più facilmente. A quel punto il mio amico è arrivato e io ho messo sulla scacchiera murale un’altra posizione, con lon stesso tema tattico,  assicurando che era nuova per tutti ( e questo era vero!) e sfidandolo a trovare la soluzione prima dei suoi allievi. Questi ultimi hanno impiegato più o meno un minuto a trovare la soluzione lasciando il “maestro” a bocca aperta. Quando gli ho spiegato lo scherzo, ovviamente, si è messo a ridere 🙂 .

Tuttavia questo aneddoto dimostra che se conosciamo i motivi tattici è più facile realizzare sacrifici brillanti e inaspettati. Oggi cominciamo con un classico:

Il Matto di Legal

Si tratta di una combinazione molto famosa che, a suo tempo, risultò talmente spettacolare che il conte de Cambray Digny compose un sonetto su di essa. Eccolo con la partita. Tenete presente che le mosse sono riportate in modo diverso sui libri. Quella che vi mostro è la versione più accreditata:

Scacchisti, udite! Un’immortal tenzone
In brevi tratti il verso mio dipinge;
Inoltra il Re dei Bianchi il suo pedone, 1. e4,
Quel del Re Nero contro a lui si stringe. 1. … e5;

L’assalta un Cavalier; ma gli si oppone 2. Cf3,
Quel della Donna e i colpi suoi respinge. 2. … Cc6;
Alla quarta d’Alfier l’Alfier si pone, 3. Ac4,
La Donna il suo pedon d’un passo spinge. 3. … d6;

L’altro Cavallo accorre. Al primo è sopra 4. Cc3,
l’Alfiere e il preme. Egli il pedone uccide, 4. … Ag4; 5. C:e5,
Benché al nemico acciar la Donna scopra.

Ed essa muor, ma non indarno. In fallo 5. … A:d1;
Cadde il duce dei Neri: ei non previde
Scacco d’Alfiere e matto di Cavallo. 6. A:f7+, Re7 7. Cd5#

Si possono fare tanti commenti su questa combinazione. Il primo e più importante è che se il Nero avesse giocato 5.. Cxe5 difendendo l’Ag4, il Bianco avrebbe perso un pezzo senza compenso. Il B. avrebbe dovuto interpolare 5. h3 e se ora 5.., Ah5 la combinazione funziona.

I temi sono: la presenza dell’Ac4, la posizione indifesa dell’Ag4 nero e l’assenza del Cf6 (Ormai la tecnica difensiva e la conoscenza delle aperture rendono questo sacrificio molto raro).

Giocando contro giocatori più deboli, però, non è impossibile avere l’opportunità di scarificare la Donna sfruttando il tema del matto di Légal. Per realizzarlo, ammesso che l’avversario si mostri cooperativo, occorre seguire alcuni “segnali” Quelle che seguono sono alcune partite che ho giocato su Scacchisti.it e che hanno seguito questo tema:

Prima partita

Seconda partita

Terza partita

Quarta partita

non è mia ma è stata giocata su Playchess. Il tempo era di 1 minuto a testa con l’incremento di 5 secondi. Questo spiega, probabilmente, la svista.

TM

Articoli consigliati

3 thoughts on “Tranelli E Stratagemmi Classici”

  1. werty says:

    so che è facile intuirlo ma perchè nn metti le mosse da matto?

  2. TM says:

    Proprio perchè è facile intuirlo! 🙂

  3. iosonopersia says:

    TM ha ragione, per me che mi sto avvicinando da poco al complicato mondo degli scacchi, è stato molto utile questo articolo. Non mettendo le mosse da matto , TM ha fatto in modo che chiunque abbia letto l’articolo e analizzato le partite che ha inserito possa verificare (cercando di intuire le mosse da matto) se ha solo IMPARATO o se ha anche CAPITO. Complimenti per tutti i tuoi articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.