Browse By

Il Sacrificio in e6, Un Tema Ricorrente

E ‘una situazione molto comune: l’apertura è quasi finita, ma il re del vostro avversario è ancora al centro scacchiera. Una mossa di più e l’arrocco del Re avversario segnerà la fine dell’apertura. Ma a volte una mossa nel gioco degli scacchi è un eternità e ciò che appare come una cosa rapida in realtà non accade mai…

Oggi ci accingiamo a discutere lo schema tipico e molto comune che ha l’obiettivo di impedire l’arrocco avversario  e sacrificando un pezzo sulla casa ‘e6’.
L’unico requisito di questo schema è che è necessario disporre di una Torre o la Regina sulla colonna ‘e’ così, dopo il sacrificio di compensazione sulla casa ‘e6’ il  re del tuo avversario inizia a sentirsi subito sotto minaccia.

Quando si sacrifica un Cavallo o di un Alfiere, come regola non avrai neanche bisogno di stare a calcolare troppo, visto che immediatamente otterrai due pedoni e un attacco per il pezzo sacrificato. Dal momento che un Cavallo o un Alfiere sono i pezzi che vengono più comunemente sacrificati su ‘e6’, si possono trovare centinaia di giochi a disposizione. Ecco alcuni di questi casi qui di seguito illustrati:

Quando si sacrifica la Torre su e6′, di solito si ha bisogno di fare più calcoli, ma come Michail Tal ammise nelle sue annotazioni, in questo gioco si avvalse solo del suo intuito…

Come ho detto prima, ci sono centinaia di partite che dispongono di un sacrificio sulla casa ‘e6’, ma la prossima è davvero unica… Nasce dalla vena di del genio del GM Ivanchuk. Buon divertimento!

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.