Browse By

Sei In Svantaggio? Non Perderti D’Animo!

Gli scacchi sono imprevedibili. Puoi giocare benissimo tutta la partita ma basta una sola distrazione, un solo errore per mandare in fumo tutto ciò che di buono hai costruito… un po’ come nella vita, no?

Spesso sbagliamo quando siamo di fretta, infatti è proprio nelle partite veloci che si vedono le cose più bizzarre di sempre. Questa sera avevo 5 minuti di tempo libero e sono andato a giocare su Scacchisti, uno dei siti Italiani più noti per il gioco di scacchi online. Ho fatto una partita lampo 2 minuti. Verso la fine del mediogioco ho perso un pedone importante e credevo sinceramente che la mia partita sarebbe finita lì invece, l’imprevedibilità del gioco veloce (poco ragionato) ha ribaltato le carte sul terreno. Fatti due risate guardando questo video. Io gioco con il Nero.

Morale della favola: anche se sei in svantaggio di materiale gioca sempre fino alla fine. Non si sa mai cosa può accadere sulla scacchiera e in più la tua tenacia scoraggia l’avversario. Vendi cara la pelle, sempre!

Christian

Articoli consigliati

17 thoughts on “Sei In Svantaggio? Non Perderti D’Animo!”

  1. Raffaele says:

    Sempre simpatiche le tue partite….postane altre.

  2. Christian says:

    Ti ringrazio Raffaele, certamente!! 🙂

  3. fc6 says:

    potresti creare una rubrica con le tue partite nel sito:)

  4. TM says:

    Potrebbe anche essere interessante segli utenti spedissero le loro partite per farle analizzare dai membri dello staff di Mattoscacco.

    ( In realtà, ora che ci penso, non abbiamo neppure lo staff!)

  5. Raffaele says:

    Può essere un’idea quella di creare una sezione dedicata ai video di partite giocate da te e dai lettori da analizzare, secondo me è un’idea valida.

  6. lampista su scacchisti.it says:

    ma il nero per tutta la partita ha avuto un pezzo in più! (detto da me che su scacchisti.it giocando da 1 a 5′ ho 1700 punti di media)

  7. TM says:

    In effetti la partita dimostra come certi punteggi nel gioco on line siano gonfiati e non corrispondano realmente alla forza di gioco. Il filmato presenta un momento di divertimento e questo è il solo scopo per il quale Christian l’ha inserito. Fra una partita on line di 2 minuti e una vera partita a scacchi c’è l’esatto rapporto che intercorre fra “Football Manager 2012” e giocare una partita a calcio vera.

    Nella partita presentata da Christian il B. ha fatto le tipiche mosse da partita blitz:
    1) Apertura solida che quindi puoi giocare senza sprecare troppo tempo
    2) Ha fatto mosse “naturali” evitando il contatto con le forse nemiche. Questo evita i tatticismi, almeno per un po’
    3) Giocando mosse “naturali” ha perso un pezzo ma lo ha fatto velocemente e ha proseguito velocemente… tanto ormai…
    4) ha creato di continuo piccole minacce, tutte perfettamente parabili ma che richiedevano il consumo di un paio d isecondi in più per il suo avversario
    5) ha preso un matto evitabilissimo ( ma meritato per la velocità di gioco) quando gli sarebbe bastato stare un po’ più attento per vincere inevitabilmente per il tempo.

    E’ ovvio che un blitz di 2 minuti ha poco a che vedere col giocare a scacchi.

    Quando parlavo di partite da analizzare non mi riferivo certo a queste ma a partite serie.

  8. lampista su scacchisti.it says:

    per esempio questa è una mia creazione di pochi minuti fa, in cui sono il bianco, il tempo era di 5′ a testa:

    1. e4 c5
    siciliana, indubbiamente la risposta più forte per il nero e io la odio, ma purtroppo è destino doverla affrontare per chi gioca 1.e4, e non a caso in una partita successiva contro lo stesso avversario avrei giocato 1.d4
    2. Nf3 Nc6 3. d4 cxd4 4. Nxd4
    quando il nero gioca 2…d6 a questo punto riprendo di donna con la duplice idea di annullare la sua preparazione teorica e di semplificare la posizione cosa gradita al sottoscritto e normalmente non gradita ai sicilianisti
    4…g6 5. c3
    il nero vuole mettere l’alfiere in g7 per puntare sul Cd4? e io qui e alla mossa successiva rinforzo il Cd4, sta di fatto che questa mossa è sconosciuta ad alti livelli forse perchè vergognosamente passiva, la variante principale è 5.c4 ma inutile dire che le mie conoscenze teoriche sono già finite
    4… Bg7 6. Be3 Nf6
    7. Bd3 O-O 8. O-O d6 9. f3
    altra mossa certamente sconosciuta ad alti livelli, ma stavolta consolido il pe4 e chi se ne frega dell’indebolimento delle case scure dell’arrocco, tanto c’è l’Ae3, lo so bene anche che nella siciliana il bianco spesso arrocca lungo ma detesto gli arrocchi eterogenei
    9…a6
    il nero dal canto suo gioca una specie di Najdorf
    10. Qb3
    sembra una mossa attiva ma in realtà è profilassi contro una possibile Db6 del nero che non mi piaceva, e nella prossima mossa ora che ho rinforzato il centro intendo cambiare i cavalli ma il nero me lo impedisce
    10…Ne5 11. Be2 b5 12. f4 Ned7
    era migliore e molto più attiva 12…Cge4 il che peraltro dimostra anche che f4 non era una mossa buona
    13. Nc6?
    questa è una mossa pseudoattiva dopo la quale il cavallo rimane sospeso per aria, normalmente evito come la peste mosse del genere ma mi ero stufato di lasciare l’iniziativa al nero
    13…Qe8 14. a4
    questa mossa sarebbe stata buona se fatta alla mossa precedente, ora il nero secondo Fritz doveva rispondere con 14…bxa4
    14…Nxe4 15. axb5 Nec5
    mi aspettavo la più solida Ab7, qui mi sono messo per la prima volta seriamente a pensare, perchè di solito ci metto non più di 10” per ogni mossa, e ho giocato…
    16. Qc4?
    un errore che perde come minimo un pedone
    16…Nb6! 17. Qa2 Bb7
    ma al nero il pedone non interessa anche se rimane comunque in vantaggio visti i pezzi bianchi buttati a casaccio sul lato di donna, ora segue la splendida…
    18. bxa6??
    liquidando la minaccia sul pb5 al modico prezzo di un cavallo
    18…Bxc6?!
    era meglio prendere con la donna ma la sostanza non cambia
    19. b4
    ora l’Ag7 puntato sulla Ta1 fa paura ma con un pezzo in meno tanto vale tentare il tutto per tutto, e infatti il nero restituisce il favore di una mossa fa
    19…Ne4?? 20. Bxb6 Nxc3?
    perfezionando l’errore precedente, bisognava prendere in c3 con l’alfiere
    21. Nxc3 Bxc3 22. Rac1 Bxb4 23. Qc4 Bc5+ 24. Bxc5 dxc5 25. Qxc5
    dopo questa sequenza più o meno forzata il materiale è pari ma il bianco ha un forte pedone passato e i pezzi pesanti attivi sulla colonna c e stavo pensando a quale fosse la maniera giusta per vincere
    25…Be4 26. Rfd1
    purtroppo l’alfiere è legato alla difesa del pedone a6 e allora ho pensato di attivare l’ultimo pezzo. Fritz suggerisce De5 ma la donna mi sembrava ben piazzata lì dov’era, da notare come data la presenza dell’alfiere campochiaro nero metto i pezzi sulle case scure
    26…e6 27. Rd6
    con l’idea Af3
    27…Qa4?? 28. Bb5??
    l’ovvia Td4 vinceva subito, il bello, e lo vedremo anche alla mossa successiva, è che avevo 3′ contro 1′ del mio avversario, va detto che anche ad alti livelli si tende a non tornare indietro, nel senso che la torre in d6 mi piaceva assai e neanche ho pensato a muoverla anche se così si guadagnava un pezzo
    28…Qa2
    qui mi sono messo a pensare seriamente per la seconda volta nella partita, il nero attacca due volte il pedone a6 e dunque ho i pezzi legati alla sua difesa, non posso dunque spingere in a7, nè giocare Tc2 perchè c’è l’alfiere, mi piacerebbe tanto cambiare le donne ma non vedo come, ho pensato anche a Td4 con l’idea Ta4, poi non trovando nulla che mi soddisfaceva ho giocato…
    29. Bc6?????
    con l’idea di cambiare quantomeno gli alfieri, e dopo la forzata 29…Axc6 30.Txc6 il bianco con tutti e tre i pezzi sulla colonna c ha una posizione fortissima. Invece…
    29…Qxg2 matto

  9. TM says:

    Sono stato un po’ indeciso se inserire oppure no questo post di Lampista. Ho deciso di farlo passare perchè mi pare un chiaro esempio di quanto siano deleteri gli scacchi on line. Mi rendo conto che per molti giocare on line è l’unico modo di poter esprimere la propria passione in mancanza di circoli, ma considerando l’alto numero di partecipanti a Scacchisti.it ( in questo momento sono connessi 1507 giocatori) forse sarebbe possibile trovare una decina di appassionati nella propria zona e provare a giocare dal vivo.

    Solo per inciso voglio precisare che il mio punteggio su Scacchisti è al momento di 2044 ma sono arrivato anche a sfiorare i 2100 punti. Lo dico non per fare vedere “quanto sono bravo” ma per sottolineare che se parlo male del gioco on line è perchè ne sono convinto e non perchè ottengo risultati scadenti. ( Vedere la fiaba “la Volpe e l’Uva”

    Detto questo, spero che Lampista non se la prenda troppo se farò qualche breve considerazione sulla partita che ha inserito ma, se ha voluto mostrarla, deve necessariamente accettare le critiche.

    Anche questa partita è un ennesimo esempio della differenza che c’è fra il giocare a tavolino ( anche lampo) e il giocare on line nascosti da un computer.

    Verso la 16a mossa, in una partita lampo, qualunque giocatore col Bianco avrebbe fermato l’orologio e avrebbe stretto la mano al suo avversario. Un gesto di sportività che on line pare non esista.

    L’apertura è stata giocata malissimo da entrambe le parti. la spinta in c3 per sostenere il Cavallo è del tutto ridicola e avrebbe potuto essere facilmente punita con la spinta in d5 al momento giusto ( verso la 7a / 8a mossa) con posizione migliore per il Nero.

    Il resto è semplicemente uno spingere del legno avanti e indietro per la scacchiera fino al matto finale.

    Al momento sto seguendo 5 persone che hanno aderito al mio programma per divenatre 1 naz e la cosa che raccomando a tutti è quella di smetterla di giocare lampo on line impiegando quel tempo a fare degli esercizi o a studiare delle partite.

    Se mi chiederanno ancora il motivo li rimanderò a vedere questa partita.

  10. Raffaele says:

    Ovviamente le partite da analizzare devono essere selezionate in modo da offrire un valido esempio didattico, giocare a due minuti non credo sia fare una partita a scacchi, piuttosto ci si affida al tempo ed agli errori dell’avversario che inevitabilmente ci saranno dovendo prendere decisioni in pochi secondi.. però potrebbe essere un modo per migliorare il colpo d’occhio.

  11. TM says:

    Ovviamente…

  12. posapianoRodriguez says:

    Ciao a tutti!
    Sono nuovo su questo interessante sito. Amo molto gli scacchi anche se non sono di certo un campione.
    Vorrei chiedere alla redazione del sito se posso inviare una mia partita per sottoporla ad analisi in modo da capire come procedere all’analisi di una partita di scacchi.
    Grazie a tutti.
    Un saluto

  13. TM says:

    Sì, certo. Mandala pure.

  14. posapianoRodriguez says:

    Grazie mille per l’opportunità.
    Ecco la partita. Io giocavo con il nero.

    1. d4 d5
    2. c4 Nf6
    3. e3 c6
    4. Nf3 Bg4
    5. h3 Bf5
    6. cxd5 Nxd5
    7. Bc4 Be4
    8. O-O e6
    9. b3 Bxb1
    10. Rxb1 Nc3
    11. Qd3 Nxb1
    12. Qxb1 Bd6
    13. Bd3 g6
    14. Ne5 Qc7
    15. Bb2 f6
    16. Nf3 Nd7
    17. e4 c5
    18. d5 e5
    19. Bb5 O-O-O
    20. Bc3 Rde8
    21. b4 Re7
    22. Rc1 Nb6
    23. bxc5 Bxc5
    24. Bb4 Nd7
    25. Bxd7+ Rxd7
    26. Bxc5 Kb8
    27. Bxa7+ Kxa7
    28. Rxc7 Rxc7
    29. Qd1 Rd8
    30. Qa4+ Kb8
    31. Qa5 Rdd7
    32. a4 f5
    33. exf5 gxf5
    34. Nxe5 Re7
    35. d6 Rc1+
    36. Kh2 Rd7
    37. Nxd7+

    Dopodiché decisi di abbandonare.
    Aspetto con ansia di conoscere le vostre opinioni.
    Se necessario posso inviare la partita anche in formato pgn.
    Un saluto a tutti

  15. TM says:

    Ho ricevuto la partita di PR. A prima vista si tratta di una partita on line giocata a tempo molto breve. Non ritengo utile commentarla tutta ma, visto che avevo promesso di fare qualcosa, metto solo le prime mosse con alcune mie considerazioni.

    Grazie mille per l’opportunità.
    Ecco la partita. Io giocavo con il nero.

    1. d4

    Se, come penso, si tratta di due giocatori alle prime armi, è sempre sconsigliabile aprire con mosse diverse da 1. e4. Fermo restando la validità di quasi tutte le prime mosse, 1. e4 insegna il gioco aperto, come sfruttare l’iniziativa, lo sviluppo rapido dei pezzi ecc. ecc.

    1.., d5

    Quando non si conosce la teoria è utile giocare risposte simmetriche, come in questo caso.

    2. c4 Nf6

    In apertura non si possono fare mosse qualunque. Il Nero deve innanzitutto pensare a sostenere il centro in maniera solida e per questo motivo sono consigliabili risposte come 2.., c6 o 2.., e6. La mossa del testo, invece, difende il pedone ma, se ora il Bianco cambiasse in d5, il Nero si troverebbe a dover riprendere di cavallo dopodichè la spinta in e4 lo ridurrebbe in posizione un po’ passiva. Il Bianco non lo capisce e gioca passivamnete a sua volta.

    3. e3 c6

    Anche questa mossa non mi piace. Il Nero dovrebbe pensare ad attaccare il centro del Bianco e questo lo si può fare solo con la spinta in e5 o con la spinta in c5. Giocando c6 il Nero dovrà perdere un tempo quando giocherà c5 e negli scacchi un tempo può avere una grande importanza. incidentalmente questo conferma quanmto ho detto sull’uttilità didattica di 1. e4

    4. Nf3 Bg4
    5. h3 Bf5
    6. cxd5 Nxd5

    Ci sarebbero state delle critiche anche per le mosse precedenti ma non ho voluto essere troppo pesante. Ora però il Nero ha commesso un errore. Poichè aveva giocato c6 avrebbe dovuto essere coerente e avrebbe dovuto ricatturare conj il pedone. Ricatturando di cavallo rischia grosso.

    7. Bc4

    Era meglio 7. Cbd2 minacciando la spinta in e4 con posizione molto vantaggiosa.

    7.., Be4 ?

    Una mossa perfettamente inutile. Nella fase di apertura bisogna limitare le mosse di pedone, non muovere due volte lo stesso pezzo senza motivo e tirare fuori tutti i pezzi.

    8. O-O e6
    9. b3??

    Una svista tattica che avrebbe potuto essere evitata se il Bianco si fosse ricordato della prima regola “non muovere inutilmente i pedoni in apertura”.

    Bxb1
    10. Rxb1 Nc3
    11. Qd3 Nxb1
    12. Qxb1 Bd6

    Qui avrei anche potuto interrompere i commenti ma ho voluto proseguire ancora per qualche mossa.

    13. Bd3 g6??

    Sempre lo stesso tipo di errore. Il nero temeva la cattura del Pedone h7 ma, per evitarla, sarebbe stata sufficiente la manovra Cb8-d7-f6.

    14. Ne5 Qc7
    15. Bb2 f6 ??
    16. Nf3 ??

    Più che le aperture bisogna studiare la tattica! Ad uno sguardo appena un po’ allenato salta subito all’occhio la debolezza delle case intorno al Re. Lo pseudo sacrificio 16. Axg6+ si faceva praticamente da solo.

    Mi fermo qui, anche se la partita è proseguita per molte altre mosse. Che conclusioni possimao trarre?

    1) Non occorre studiare la teoria delle aperture ma bisogna conoscere i principi base.

    2) La tattica è l’elemento forse più importante della partita, almeno a questi livelli. E la tattica la si impara solo facebndo esercizi su esercizi. Questo vale per me, per il NC e per Anand.

  16. posapianoRodriguez says:

    Sapevo di aver commesso degli errori, ma da solo non riuscivo a vederli tutti.
    Grazie per avermi dedicato un po’ di attenzione. Dalle mie parti non ci sono associazioni o circoli scacchistici ed è davvero raro(per non dire impossibile) trovare qualcuno a cui chiedere suggerimenti.
    Per caso potresti consigliarmi un libro (o qualche sito web) dove trovare esercizi di tattica?
    Grazie ancora.

  17. TM says:

    Per cominciare suggerisco “1001 esercizi per principianti” di Masetti e Messa. Sono esercizi facili.

    Un po’ più complessi sono quelli contenuti nel libro del GM inglese John Nunn “Esercizi di tattica”.

    Trovi entrambi i libri alle Due Torri ( http://www.chess.it) Eventualmente comprane solo uno e non fare altri acquisti. Per il momento non hai bisogno di altro.

    Sul WEB mi pare ci sia Chess tempo sul quale puoi esercitarti on line. ma la mia preferenza va alla carta stampata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.