Browse By

Gambetto Benko, Introduzione

E’ difficile stabilire quando questo gambetto venne giocato per la prima volta, per quanto alcune fonti svedesi lo menzionano agli inizi del 19simo secolo. Sembra che il trio svedese Stolz,  Lundin e Stahlberg, con l’intervento di Opocensky, abbia giocato qualcosa di molto simile all’attuale Benko verso il 1930. La prima partita disponibile è del 1933, precisamente la Sthalberg- Stolz.

Tuttavia fu solo dopo la Seconda Guerra Mondiale che il Gambetto Benko fece una frequente comparsa nei tornei. Il Sovietico Argunov scrisse alcuni articoli impostando le prime mosse 1. d4 Cf6  2. c4 c5  3. d5 b5 ma la sua idea era quella di giocare una veloce spinta in e6 per minare il punto d5. Poiché Argunov viveva in un paesino sulle rive del fiume Volga, pensò di chiare la sua scoperta “Gambetto del Volga” o “Gambetto Volga” che è il nome con il quale è tutt’ora conosciuto questo gambetto.

Fu solo alcuni anni dopo che il GM Pal Benko pensò al sistema che porta il suo nome e che puntava più su un veloce sviluppo dei pezzi con l’Alfiere in fianchetto che sulla spinta in e6.

Benko non tenne per sé le analisi e le pubblicò sulle riviste statunitensi. Questo fece sì che questo nuovo e interessante sistema diventasse molto popolare e in soli 5 anni divenne un’arma molto diffusa anche fra i GM.

benko

Successivamente Benko pubblicò un libro. Era il 1973 e quel libro pieno di partite istruttive e di analisi inedite divenne subito un best seller. Da allora si assistette a tentativi dagli esiti alterni per migliorare il gioco del Nero e tentativi di confutazione da parte del Bianco.

A 40 anni di distanza, non è stata ancora detta la parola definitiva su questo gambetto. Lo consiglio a tutti: è divertente e consente un gioco attivo. Provatelo in partita ( anche lampo on-line) e poi mi saprete dire…

TM

Articoli consigliati

7 thoughts on “Gambetto Benko, Introduzione”

  1. TM says:

    In poche ore il video sul Gambetto Benko ha avuto già una decina di visualizazzioni. Altri video precedenti ne hanno avuto quasi 200. Ninete male. Purtroppo, a fronte di queste cifre, vedo che il livello degli interventi è praticamente nullo. Quindi diciamo che si naviga un po’ a vista senza sapere se un argomento è stato interessante, se è stato trattato bene oppure no, se è stato ritenuto approfondito o troppo superficiale… Invece… silenzio assoluto. Non è facile operare in queste situazioni.

    Ci sono ancora due video già pronti da inserire, poi vedremo. Un consiglio: non date mai nulla per scontato.

  2. Pick says:

    Salve a tutti.
    Ho trovato questo video molto interessante ed istruttivo e sarei molto curioso di vedere continuazioni alternative (in particolare 3.Cf3 e la variante con il fianchetto invece della spinta in e4) poichè mi farebbe davvero comodo una linea efficace contro 1.d4.
    Sapresti anche consigliarmi dei libri ferrati sull’argomento?
    Ciao e grazie in anticipo.

  3. TM says:

    Ciao e innanzitutto grazie per il tuo intervento.

    Immagino che 3. Cf3 sia la linea di rifiuto del Gambetto che praticamente riconduce la partita nell’alveo della partita Inglese. Sì, penso che sia fattibile così come è fattibile un video ( o anche più di uno…) sulla linea con il fianchetto che per molto tempo è stata ritenuta quasi la confutazione del gambetto.

    Di libri sul Benko in italiano c’è quello di Pedersen “Gioca il Gambetto Benko!” ed. Caissa Italia che è un ottimo libro ma ha il difetto, se così possiamo definirlo, di non trattare le linee che non prevedono la spinta 3. d5

    Inoltre c’è il libro di Ponzetto ( edito dalla Mursia) “La Difesa Benoni e il Gambetto Benko” che si concentra più sui piani di gioco che sulla teoria.

  4. Pick says:

    Grazie mille per la tua disponibilità!

  5. TM says:

    Ciao, ti preannuncio che una prima risposta la troverai in un prossimo video. Non so ancora quando Christian lo metterà in programmazione quindi… stay tuned!

  6. Massimo says:

    Video ben fatto e lezione interessantissima. Già qualche anno fa avevo intenzione di mettere questo gambetto nel mio repertorio ma non ero ancora tanto convinto. Ora lo sono decisamente di più.

  7. TM says:

    Il gambetto Bneko è sicuramente interessante ed è ancora giocato ad alti livelli. E’ una buona scelta se non si ha paura di dover giocare a lungo con materiale in meno ma con l’iniziativa in mano.

    Grazie per aver apprezzato il mio video. Altri sullo stesso tema seguiranno a breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.