Browse By

L’armonia nell’attacco di scacchi

La partita che segue fu la prima dell’incontro per il titolo mondiale del 1929. Il suo impatto fu di grande rilievo; Alekhine si impose in 26 mosse, surclassando l’avversario in ogni fase del gioco, e rese evidente il divario tecnico con il rivale, che faticò a lungo prima di riuscire a ritornare competitivo. Alla fine del match vinse Alekhine con il punteggio di 15,5 a 9,5.

1. d4 d5 2. c4 c6 3. Cf3 Cf6 4. Cc3 dxc4 5. a4 e6?!

L’idea del gambetto di donna è precisamente quella di ottenere una poderosa struttura centrale: la mossa del Nero non pone però ostacoli alla sua formazione. Sarebbe stato più preciso impedire 6. e4 mediante 5. … Af5

6. e4 Ab4 7. e5 Cd5 8. Ad2 Axc3?! 9. bxc3 b5 10. Cg5!

Il cambio dell’alfiere per il cavallo all’ottava mossa ha lasciato il Nero senza un pezzo a protezione delle caselle nere. Il salto di cavallo intende sfruttare la circostanza favorevole, cercando di situare tale pezzo in d6 via e4. Se il Nero cerca di guadagnare un pedone con 10. … Cxc3, perderà subito dopo un pezzo (11. Df3 Cd7 12. Dxc3 …)

10. … f6 11. exf6 Cxf6 12. Ae2 a6 13. Af3 …

La minaccia 14. axb5 speculando su una doppia inchiodatura dei pedoni, è molto difficile da evitare.

13. … h6 14. Ah5+! Cxh5 15. Dxh5+ Rd7 16. Cf7 De8 17. Dg6! Tg8 18. Af4

La saggia tattica di Alekhine è quella di inserire nuovi pezzi in attacco, in modo che tutti collaborino alla battaglia contro il Re avversario.

Il merito della sua concezione sta nel distribuire i pezzi in modo tale che la loro integrazione sia totale.

18. … Ab7 19. Ag3 Re7 20. Ad6+ Rd7 21. 0-0 c5

Un tentativo disperato di guadagnare spazio e sviluppare i pezzi.

22. dxc5 Ad5 23. axb5 axb5 24. Txa8 Axa8 25. Ta1 Cc6 26. Ce5+

Il Nero abbandona. Dopo 26. … Cxe5 27. Ta7+ Rc6, subisce il matto con 28. De4++.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.