Browse By

Un pedone con la stoffa di un Condottiero

Siamo nel 1970 a Belgrado e stanno giocando Larsen (col bianco) contro Spasskij.

Osserviamo sin dalle prime mosse la struttura pedonale che si andrà a creare. Sappiamo bene che la struttura pedonale è in grado di definire la lotta. Philidor disse “i pedoni sono l’anima degli scacchi”. Dalla struttura dei pedoni possiamo capire che piega prenderà il gioco: posizionale, aggressivo ecc…

1. b3

La famosa apertura Larsen, Sniper una specie di a colori invertiti. Il Bianco adotta la strategia di cedere all’avversario l’occupazione del centro per poi attaccarlo dalla lunga distanza.

1. … e5 2. Ab2 Cc6 3. c4 Cf6 4. Cf3 e4 5. Cd4 Ac5 6. Cxc6 dxc6 7. e3 Af5

In cambio del raddoppio del suo pedone “c”, il Nero ha ottenuto un eccellente gioco centrale dei pezzi. Il suo pedone in e4 può diventare in futuro vittima di attacco dei pezzi avversari, ma finché il primo giocatore non avrà disposto i pezzi in maniera tale da minacciarlo, può costruire un fastidioso cuneo che ne ostacolo lo sviluppo.

8. Dc2 De7 9. Ae2 0-0-0 10. f4?

Una spinta non necessaria, che era opportuno rimandare, riservandosi in futuro di attaccare il centro con f3. È questo il punto in cui il Nero inizia la sua offensiva, pianificata in modo esemplare.

Presta bene attenzione al punto h7: vi è un umile pedone con la stoffa di un condottiero.

10. … Cg4 11. g3 h5 12. h3 h4!! 13. hxg4 hxg3 14. Tg1

L’audacia temeraria di questo paladino pone in scacco tutto il sistema difensivo del Bianco. Se il Bianco cattura il secondo pezzo, perde immediatamente: 14. Txh8 Txh8 15. gxf5 Th1+ seguita dalla penetrazione della Donna 16. … Dh4 oppure 16. … g2 con effetti letali.

14. … Th1! 15. Txh1 g2

Ma il pedone non ha ancora portato a termine il suo piano.

16. Tf1 Dh4+ 17. Rd1 gxf1=D+

La stoccata definitiva non poteva essere inferta che da questo pezzo. Alla mossa 18. Axf1 Axg4+ poteva seguire 19. Ae2 Dh1#, oppure 19. Rc1 De1+

Il Bianco si arrende prima di essere travolto da queste varianti.

 

Ricevi le Videolezioni via e-mail




Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.