Browse By

Category Archives: Pedoni

Un pedone con la stoffa di un Condottiero

Siamo nel 1970 a Belgrado e stanno giocando Larsen (col bianco) contro Spasskij. Osserviamo sin dalle prime mosse la struttura pedonale che si andrà a creare. Sappiamo bene che la struttura pedonale è in grado di definire la lotta. Philidor disse “i pedoni sono l’anima degli scacchi”.

finale-scacchi-blocco-pedoni

La spinta di Rottura per ottenere l’iniziativa

Chi è in vantaggio posizionale è tenuto a far leva su di esso per prendere l’iniziativa. Un modo tipico per realizzarlo è basato su un’operazione tattica: la spinta di rottura. Essa provoca la distruzione delle linee difensive avversarie e l’irruzione delle forze attaccanti nei punti

Come rompere una barriera di pedoni e Promuovere a Donna

Capita spesso di ritrovarsi in finali pari in cui rimangono il Re e i Pedoni. I nostri e i pedoni dell’avversario si ritrovano allineati e di conseguenza è difficile trovare un punto di rottura per portare poi il pedone a promozione.  Nel video che segue puoi trovare un tatticismo

finale-scacchi-blocco-pedoni

Come bloccare l’avanzata dei pedoni avversari

Sappiamo bene, cari amici scacchisti, che nei finali i pedoni assumono un ruolo importantissimo. I pedoni possono andare a promozione e di conseguenza diventare Donna o qualsiasi altro pezzo e creare danni ingenti all’avversario. Spesso  ci ritroviamo a giocare finali in cui siamo sopra di un pezzo ma

finale-scacchi

Finale di Alfiere e Pedone contro Alfiere

Partiamo dal semplice presupposto che due alfieri che circolano su case di colore opposto non potranno mai interagire e quindi molto probabilmente la partita finirà Patta. Due alfieri posti su caselle dello stesso colore consentono invece uno scontro più diretto. Un alfiere può ostacolare il

Spianare la Strada ai Pedoni

Tutti noi sappiamo dell’importanza che hanno i pedoni nel finale. Questi possono essere promossi a qualsiasi pezzo: torre, alfiere, cavallo, regina. Di conseguenza un pedone è nel finale una potenziale regina, e quindi non è assolutamente da sottovalutare. Qui di seguito ti lascio due esempi di come sonno stati sfruttati i