Browse By

Vai Col Liscio!

Negli scacchi è possibile perdere una partita dopo 50 mosse, come è possibile perderla dopo 3. Ci sono combinazioni di mosse piuttosto ridicole che ti permettono di vincere col minor numero di mosse possibili.

Chi non conosce la successione: “1. f4 e6 2. g4 Dh4#“?  denominato matto dello scolare o più volgarmente matto dell’imbecille. Tutti noi abbiamo iniziato a giocare a scacchi sperando che il nostro avversario faccia quelle mosse, sperando che il nostro avversario sbagli, sperando di giocargli qualcosa come: 1. e4 e5 2. Dh5 Re7 3. Dxe5#

Dare scacco matto in 2 o 3 mosse sarebbe l’ideale per ogni scacchista. Tuttavia per far sì che questo accada, c’è bisogno che il nostro avversario commetta degli errori grossolani, cosa che un giocatore medio (3N o 2N) non farebbe mai.

Ci sono invece degli errori più lievi, che però si possono già vedere in alcuni tornei di livello nazionale. Questi errori, se puniti correttamente, possono creare grandi opportunità di vittoria.

Nel video che segue, potrai vedere due partite commentate che finiscono entrambe dopo 10 mosse. Le mosse giocate all’interno di queste partite non sono assurde e fuori dagli schemi, tuttavia il matto che ne consegue dopo l’errore è a dir poco stupefacente, goditeli!

Ecco qui di seguito le seguenti partite scritte:

Partita n.1

Difesa Indiana
Manko – Jankovie
1900

– – – –
1. e4 e5 2. Ce2 Ac5 3. f4 Df6 4. c3 Cc6 5. g3 Ch6? 6. Ag2 Cg4 7. Tf1 Cxh2? 8. fxe?? Dxf1+ 9. Axf1 Cf3#

 Partita 2

Partita Spagnola
Benko – Saver
New York 1964

– – – –

1. e4 e5 2. Cf3 Cc6 3. Ab5 Cge7 4. c3 a6 5. Ac4 h6? 6. d4 d6 7. Db3 Ca5 8. Axf7+ Rd7 9. Cxe5+ dxe 10. De6#

Consigli Per Evitare Errori Grossolani

Il mio consiglio personale per evitare questo genere di errori, che possono capitare a chiunque, è di non sottovalutare mai l’apertura. Molti commettono l’errore di non studiare attentamente l’apertura durante il gioco perhè essendoci pochi pezzi in gioco credono che non possa accadere nulla di catastrofico. Invece queste partite che abbiamo appena visto ne sono una perfetta confutazione. 

In apertura può accadere di tutto, perciò bisogna sempre prendere in considerazione ogni movimento…anche dello stesso pezzo! La regola generale di non muovere lo stesso pezzo in apertura più volte può anche essere evasa, ottenendo così un forte attacco.

 

10 pensieri su “Vai Col Liscio!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.