Browse By

Archivi della categoria: Teoria

Come creare un Piano di Gioco in una Partita di Scacchi

Così come nella vita reale, senza un piano non si va da nessuna parte. Immagina il capitano di una nave che parte da un punto A ma non ha una meta. Si lascerà probabilmente trasportare dai venti e dal sentimento ma non arriverà mai ad una destinazione ben precisa.

7 Strategie dei Gran Maestri di Scacchi

Quali sono le strategie che utilizzano i gran maestri di scacchi? Come hanno fatto ad arrivare a quel livello? Ti sembrerà incredibile ma quello che fanno è abbastanza “semplice”. Rispecchia delle “semplici” regole che tengono sempre bene a mente. Sei pronto a scoprire quali sono

difese-di-scacchi

Le Migliori Difese contro 1.e4

Una delle aperture più utilizzate in assoluto nel mondo degli scacchi è proprio la famosa apertura di Re con 1.e4. A seguito di quest’apertura ci sono numerose risposte, alcune di esse buone e altre meno buone. Quello che bisogna sapere prima di prendere una decisione è che bisogna scegliere una difesa che sia in linea

creare-un-piano-di-gioco

Piani per attaccare le debolezze dell’avversario

Hai presente il detto: la migliore difesa è l’attacco? Mai nulla di più vero negli scacchi. Chi resta ad aspettare l’attacco del nemico ne sarà inevitabilmente travolto. Già, restare sulla difensiva giocando in modo passivo non farà altro che permettere al tuo avversario di conquistare il centro scacchi e

scacchi-partita-spagnola

10 Suggerimenti per Vincere a Scacchi

Gli scacchi sono un gioco di ragionamento. Tattica, Strategia, conoscenza e valutazione della posizione. L’intelligenza conta poco. Quello che conta invece è il tuo grado di preparazione del gioco. Ogni partita di scacchi è formata da tre fasi: apertura; mediogioco; finale. In realtà non tutte le partite riescono ad

Come Attaccare su Entrambi i Lati della Scacchiera

Nella partita che ti mostro oggi andiamo a vedere come il grande Capablanca è riuscito a demolire psicologicamente il suo avversario attraverso una serie di manovre su entrambi i lati della scacchiera.  La strategia di Capablanca è stata quella di far sentire il suo avversario in netta difficoltà e