Browse By

La difesa Russa, Partita e Video

Contro 1.e4 ci sono una marea di possibilità. Tra queste, esiste anche la difesa russa (o Petroff. E’ un po’ come dire partita Spagnola o Ruy Lopez). Questa difesa è ottima per quei giocatori che intendono stupire il proprio avversario sin dalle prime mosse utilizzando mosse poco consone.

Infatti questa difesa consiste nell’ eseguire le prime due mosse in maniera simmetrica. Quando si parla di difea russa, si intende quindi le mosse che fa il nero. Infatti dopo 1. e4 e5 2. Cf3 il nero non risponde con la solita 2. … Cc6 , ma risponde bensì con la mossa di cavallo 2. … Cf6 che ha lo scopo di attaccare direttamente il pedone e4 del bianco, incurando a sua volta la minaccia sul proprio pedone e5.

Praticamente l’idea di fondo di questa difesa è quella di svilupparsi tranquillamente, senza entrare in varianti troppo note e conosciute, cercando di scambiare i pedoni centrali, entrando così in una partita col centro aperto. Quasi sempre però questa partita si trasforma in una partita di Donna. Infatti dopo che i pedone in “e” non ci sono più, i giocatori spingono i pedoni in “d”, solitamente in d4 (il Bianco)e d5 (il Nero).

Tuttavia quest’apertura possiede una buona teoria alle spalle e le complicazioni non mancano mai. Infatti dopo gli scambi di pedoni tramite Cxe5 e Cxe4, la colonna “e” si libera, e non di rado si vedono le regine che si muovono sulla colonna “e” per cercare di inchiodare i cavalli alla difesa dei propri Re.

Qui di seguito trovi il video di una partita in cui è stata utilizzata tale difesa e potrai notare quali sono le case chiave di questa apertura.

6 pensieri su “La difesa Russa, Partita e Video”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.