Browse By

Il matto con gli Alfieri

scacco matto con alfieri

Se si rimane con solo due Alfieri contro il Re avversario la partita non è Patta se viene condotta per bene. Il proprio Re però deve partecipare attivamente all’attacco, sia per togliere case di fuga al Re avversario, sia per proteggere uno dei due alfieri.

Prendiamo in esame questo caso di scacco matto con i 2 alfieri.

I due Alfieri , che si muovono su diagonali di diverso colore, con l’appoggio del Re, spingono il Re isolato fino ad un bordo della scacchiera e dannos caccomatto.

Qual’è il problema per il Bianco? E’ che se il Nero non commette errori e si difenre correttamente, il matto può essere solo dato ad uno dei 4 angoli della scacchiera. Per poter procedere correttamente a questo tipo di finale, bisogna tenere in considerazione i seguenti principi:

  • Controllando due diagonali contigue, gli Alfieri riducono considerevolmente il campo di gioco del Re avversario. Se gli Alfieri procedono occupando successivamente diagonali più corte, al Re non resta che spostarsi verso una angolo della scacchiera.
  • Il Re del giocatore che ha i 2 Alfieri, deve provvedere a coprire le case che l’Alfiere cesserà di proteggere al momento di cambiare la diagonale.

Andiamo a mettere in pratica ciò che abbiamo perciò enunciato teoricamente…

4 pensieri su “Il matto con gli Alfieri”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.