Browse By

Il Gambetto di Donna: Variante di cambio 4. cxd5

Questo articolo partecipa al 1° concorso di mattoscacco.com. Autore: Emanuele

Oggi volevo proporre un articolo che riguarda il gambetto di donna, in particolare la variante classica in cui il nero gioca 3. … Cf6. Questa è una variante a me molto cara e devo dire che la utilizzo molto spesso e mi ha dato anche molte soddisfazioni anche in tornei agonistici.

Le mosse che stanno alla base di quest’ apertura sono:

1. d4 d5 2. c4 e6 3. Cc3  Cf6

A questo punto seguono 2 importanti continuazioni principali:

  • 4.  Ag5
  • 4. cxd5

In questo articolo prenderemo in esame la seconda 4. cxd5 che è nota anche come variante di cambio e ha lo scopo di liberare la tensione al centro sviluppando l’alfiere camposcuro in g5, dando così la possibilità di giocare la spinta di pedone e2-e3 senza alcun rimorso per l’alfiere camposcuro (che solitamente nel gambetto di donna rimane in c1 chiuso dal pedone e3).

Il cambio in d5

Il cambio in d5 chiarisce immediatamente la posizione. Infatti si libera della tensione centrale e porta a strade in cui le strategie di entrambi i colori sono ben definite.

Fino a tempo recenti il bianco giocava normalemente in puro stile classico, effettuando un attacco di minoranza ad ovest, con i pedoni “a” e “b” contro quelli “a”, “b” e  “c” del nero, con l’ intento di creare qualche debolezza sull’ala di donna avversaria. Poi spesso si gioca la mossa di torre Ta1-b1 per sostenere la spinta del pedone “b” fino in posizioni molto avanzate, per esempio: b2-b4-b5.

Nella pratica più recente il Bianco ha riportato notevoli successi utilizzando una strategia assai differente.  L’ attacco sull’ ala di donna in minoranza è stato scartato, e si ha optato per lo sviluppo del cavallo di Re in e2 seguito dall’ arrocco corto e in seguito la spinta di pedone fe-f3 e poi e3-e4 per rompere il centro.

A questa condotta di gioca, il nero si trova in difficoltà. Per reagire bene, deve saper aspettare il momento propizio. Per esempio dopo

4. cxd5 exd5 5. Ag5 c6 molte partite proseguono con 6. Dc2 Ae7 7. e3 oppure con 6. e3 Ae7 7. Dc2

Ora esamineremo una partita in cui la continuazioni è dello stile moderno ovvero con lo sviluppo del cavallo di Re in e2.

Partita commentata

Sadler – Murugan , Londra 1993

1. d4 d5

Apertura di Donna

2. c4 e6

Il bianco gioca il gambetto di donna con la mossa c2-c4 e il nero apre una difesa classica con la mossa e7-e6.

3. Cc3 Cf6

Classico sviluppo del bianco del Cavallo in c4 che aumenta la pressione al centro, controllando la casa e4. Il nero risponde alla stessa maniera.

4. cxd5 exd5

Questo cambio è fondamentale. Il bianco è disposto a liberare la via agli alfieri avversari al costo di non avere “pensieri” al centro. Inoltre secondo la teoria, il bianco è pur sempre in vantaggio per il tratto in più.

5. Ag5 c6

Il bianco sviluppa il suo alfiere meno forte ed è anche pronto a cambiarlo per il forte cavallo in f6. Il nero intanto rafforza il centro con la spinta di pedone c7-c6. Se infatti il nero non si preoccupasse di consolidare il centro, dopo il cambio Axf6 e Dxf6, il pedone d5 rimarrebbe indifeso.

6. e3 Ae7

Il Bianco dispone la sua catena di pedoni in una posizione ideale, laddove l’ Alfiere da f1 potrà andare in d3 ed essere molto attivo. Il nero continua il suo sviluppo e allo stesso tempo toglie la Regina da ogni possibile inchiodatura.

7. Ad3 0-0

Il gioco prosegue secondi gli schemi…

8. Dc2

Iniziano da ora i colpi tattici del bianco. Il bianco ha creato una batteria di Donna + Alfiere che mira dritto su h7, casa protetta dal Cavallo f6. Se il bianco cambia il cavallo in f6, la casa h7 rimarrebbe indifesa, così il bianco andrebbe in vantaggio di un pedone.

8. … Cbd7

Il nero deve ripararsi da questa minaccia e lo fa nel modo migliore. altrettanto efficace non sarebbe stata la spinta di pedone h7-h6.

9. Cge2

Ecco la strategia moderna del bianco. Il Cavallo da e2 potrà andare in f4 o g3 e allo stesso tempo non è preda di inchiodature o future impedonature disastrose da parte dell’ alfiere nero g4.

9. … Te8

Il nero piazza una torre su colonna semiaperta. E’ sempre una buona mossa.

10. o-o

Esistono giocatori di attacco che al posto di questo tratto giocano 10. 0-0-0 che concede poi al nero la scelta tra 10. … a5 e 10. … b5 e 10. … Da5. In ogni modo penso che sia molto più prudente l’ arrocco corto. Ovviamente in caso di Arrocco lungo il bianco dovrà giocare sull’ ala di Re con spinte aggressive: h3- g4-g5

10. … Cf8

La mossa di Torre in e8, non serviva solamente  a piazzare una torre al centro, ma anche a far spazio al cavallo , con la possibilità di andare in e6 o g6 e creare fastidio al bianco.

Il GM Short sperimentò 10. … g6 ma personalmente ritengo che crei troppe debolezze sulle case scure e finchè il bianco possiede l’ alfiere camposcuro, non è una mossa prudente.

11. f3

Con questo assetto il bianco intende costruire un forte centro di pedoni per via della spinta e3-e4 ma può anche non affrettarsi a giocare questa spinta. La sua superiorità è tale che può giocare prima mosse intermedie come Ah4, Af2, Rh1 e solo allora giocare la mossa e4.

11. … Ae6

A questo punto il gioco si fa molto incerto. Le mosse giocate dal nero sono state molte quali:

  • 11. … Cg6
  • 11. … h6
  • 11. … Ch5
  • 11. … c5?!
  • 11. … b5

Sono tutte fattibili, ma reputo quella del testo la migliore. Tutte queste altre non offrono molto vantaggio al nero, soprattutto la mossa “h6”.

12. Ah4!

L’ obbiettivo del bianco è evitare il cambio degli alfieri camposcuro. Così cerca di ritirarlo in f2.

12. … C6d7

In altre partite si vide giocare 12. … Tc8 13. Tad1 Da5?! 14. Af2 C6d7 15. a3 f6 16. Cg3

13. Af2 Ah4?!

Questa mossa perde solo tempo e facilita il bianco. Era meglio Tc8.

14. g3

Il tempo che ha perso il nero per indebolire leggermente la struttura pedonale del bianco, è gran lunga superiore al vantaggio ricevuto.

14. … Ae7

Ovviamente non 14. … Ag5?? perchè 15. f4 seguita da f5 guadagna un pezzo.

15. Cf4 Cf6 16. Tad1 Ad7?

Mossa passiva.. +-

17. Cf4 Cf6 18. fxe4 Cg4 19. Ac4! Ce6 20. Cxe6 Axe6 21. d5! xd5 22. exd5 Ad7 23. d6 Af6 24. Cd5 Tc8 25. Cc7 Cxf2 26. Txf2 Tf8 27. Dd3 Ag4 28. Te1 Txc7

Questo sacrifico è quasi obbligato altrimenti i pezzi neri rimarrebbero immobilizzati.

29. dxc7 Dxc7 30. Dxe4 Ah5 31. Ad3 Ag6 32. De3 Dd6 33. Axg6 Ad4??

Erroraccio. Dopo 33. … hxg6 il Nero può ancora combattere…

34. Axf7+! arreso

Il nero abbandona in vista di  34. … Txf7 35. Dxd4! Dxd4 36. Te8+ Tf8 37. Txf8#

Seconda partita commentata

Ecco un’ altra partita commentata.

Susan Polgar – Bonsch , Dortmund 1990

1. d4 d5 2. c4 e6 3. Cc3 Cf6 4. cxd5 exd5 5. Ag5 c6

Questa stessa identica successione di mosse l’abbiamo vista nella partita precedente.

6. e3

Se il bianco vuole evitare l’entrata di alfiere in f5 deve giocare al posto di 6. e3, 6. Dc2! In questo modo occupa la casa f5 e l’alfiere campochiaro sarebbe costretto ad andare in g4.

Se 6. Dc2 g6 (per piazzare l’alfiere in f5 comunque) 7. e3 Af5 8. Db3 è molto vantaggiosa per il bianco.

6. … Ae7

In alternativa il nero può sperimentare due diversi approcci cercando di approfittare dell’ assenza della Dc2:

6. … Db6 oppure 6. … Af5 e il nero accetta la rovina della sua struttura pedonale in cambio della coppia di alfieri. 7. Df3 Ag6 8. Axf6 Dxf6 9. Dxf6 gxf6 10. Rd2!

7. Dc2 Ag4 8. Cge2 Axe2 9. Axe2 Cbd7 10. 0-0 0-0 11. Ad3 Te8 12. f3

Il bianco utilizza idee simili a quelle della linea principale. Primo o poi giocherà e3-e4.

12. … Cf8 13. Ah4 a6?! 14. Tad1 Cg6 15. Af2 Ad6 16. e4 dxe4 17. fxe4 Cg4 18. e5 Ac7

Ovviamente il nero evita 18. … Cxf2?? 19. Dxf2 +- .

19. Ac4! Te7 20. Rh1 Cxf2+

Se il Nero non prende , il Bianco gioca Ag1 e h3.

21. Dxf2 Dd7 22. Ce4 Tf8 23. Df3 De8 24. Dh5

Creando una rete di matto com Cf6+!


24. … Rh8 25. Td3! h6 26. Tdf3 Cxe5 27. dxe5 Txe5 28. Txf7! Txf7 29. Dxf7 arreso

Se 29. … Dxf7 30. Txf7 Txe4 31. Tf8+ Rh7 32 Ad3

Analisi secondo wikipedia

Dopo le mosse 1.d4 d5 2.c4 e6 3.Cc3 Cf6 4.Ag5 Cbd7 5.e3 c6 6.cxd5 exd5 ecco come viene valutata lo posizione:

La variante di cambio da luogo a due tipi di strategia completamente differenti a seconda che il Bianco arrocchi corto o lungo. Se il Bianco arrocca corto, la sua strategia si baserà su un attacco contro la catena dei pedoni neri dell’ala di donna piuttosto rigida, facendo leva sulla colonna c semiaperta e sulla mobilità di pedoni a e b per indebolire il pedone c6 o il pedone d5 del Nero. Tale strategia è nota con il nome di attacco di minoranza. Ad esso il Nero deve opporre un rapido contrattacco sull’ala di re per non finire strangolato sull’ala di donna. In alcune varianti tuttavia il Nero può anche contrastare frontalmente le intenzioni aggressive del Bianco.

Se il Bianco arrocca lungo la strategia diviene quella usuale delle partite con arrocchi eterogenei, il Nero arrocca quasi sempre sul lato di re, con un centro stabile anche se non bloccato. Il Bianco cercherà di sfondare sull’ala di re e al centro (f3-e4-g4-h4) mentre il nero cercherà di reagire sull’ala di donna.

Quì vi è la pagina con 3 partite molto simili a queste esaminate.

Su Giocareascacchi.it c’è un altro articolo simile a questo sempre sulla stessa variante. Lo trovi quà.

Trappola in apertura nel Gambetto di Donna

Tratto dal blog scacchi.wordpress.com , queste poche righe riguardanti una trappola in apertura:

1. d4 d5 2. c4 e6 3. Cc3 Cf6 4. Ag5 Cbd7 sembra che il bianco possa catturare un pedone con 5. cxd5 exd5 seguita da 6. Cxd5?? sfruttando la classica inchiodatura relativa del cavallo, proprio perché l’inchiodatura non è assoluta ecco la sorpresa che migliaia di esordienti hanno scoperto in partita 6. … Cxd5! sembra che il nero abbia commesso una terribile svista 7. Axd8 il bianco ha catturato la regina, ma dopo 7. … Ab4+ può giocare solamente 8. Dd2 e Axd2+ 9. Rxd2 Rxd8 lascia il nero con un pezzo di vantaggio!

Spero che l’articolo sia stato piacevole e spero di non aver annoiato nessuno.

Emanuele.

Articoli consigliati

6 thoughts on “Il Gambetto di Donna: Variante di cambio 4. cxd5”

  1. Raffaele says:

    Grazie per questo articolo, lo reputo il migliore fra quelli scritti sino ad’ora..

  2. Andrea says:

    Questa variante la gioco sempre anche io! Bella!

  3. Giorgio says:

    Questa è secondo me la migliore guida scritta, ma che concorre alla grande contro alcuni articoli che ho già commentato…

  4. Andrea says:

    Devo dire che a me questa variante non piace per niente soprattutto quando contro si gioca il piano con f3-e4 o l’attacco a baionetta nell’ala di re , la guida mi sembra buona anche se mi pare ci siano troppe poche linee o varianti minori, che anche se leggermente scorrette sono sempre fastidiose.

  5. Tony says:

    Anche qui, come ho spiegato in un altro post, intervengo solo a concorso concluso- L’articolo è buono anche se non mi è piaciuto molto l’inserimento di Wikipedia. Se vogliamo trovare dei difetti, forse sarebeb stato opportuno specificare perchè la spinta in h6 ( che viene giocata spesso nei tornei) non è buona. Per il resto tutto OK

  6. Umberto says:

    Ciao tutto bello,apro anch’io d4,ma la partita commentata Sadler Murugan Londra 1993 forse sono io che non ho capito… ma 15 Cf4 Cf6 16 Tad1 Ad7?
    17 Cf4 Cf6 ????

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.