Browse By

Come Migliorarsi a Scacchi

Ho trovato un bel articolo qui su Mattoscacco e ho pensato di dargli un seguito. Prima però è meglio che leggiate l’articolo in questione perché è davvero interessante.

Gli scacchi, come qualsiasi altra attività, richiedono studio ed impegno. Ci sono in Italia parecchi giocatori abbastanza quotati che sicuramente avrebbero ottenuto risultati migliori se a suo tempo avessero seguito un programma di allenamento adatto a loro.

Ai nostri giorni è più facile studiare soprattutto anche grazie all’ausilio di motori scacchistici ma bisogna stare attenti perché il fattore umano resta sempre il più importante.

Ora il primo problema che ci possiamo porre è: possiamo arrivare ad un buon livello studiando da soli, magari facendo uso di libri o di siti Internet come questo? Probabilmente la risposta è “sì”, almeno fino ad un certo livello, presumibilmente fino al livello di CM.

I Libri

Partiamo dai libri. Se siete alle prime armi i libri di Dvoretsky o di Yussupov per quanto molto belli, sono un po’ oltre le vostre capacità. Si può fare un’eccezione, forse, per “Boost Your Chess 1: The Fundamentals” e “Build Up Your Chess with Artur Yusupov: The Fundamentals: 1” Il fatto che non siano stati tradotti in italiano potrebbe costituire un problema.

In italiano non ci sono molti libri utilizzabili (secondo il mio modesto parere) ma, ce ne sono alcuni davvero degni di nota. Se avete il libro del GM Enrico Paoli “Strategia e tattica nel gioco degli scacchi” avete un ottimo manuale. Se volete qualcosa di dimesioni un po’ più ridotte il libro che consiglio è “Lezioni di scacchi” di Alvise Zichichi. Questo libro è veramente ottimo e, se lo leggerete da cima a fondo, otterrete sicuramente dei grandi progressi.

 

Tuttavia quello che mi preme focalizzare è contenuto al cap. 17 ( Lezione 17) dove si parla degli elementi di gioco posizionale. Zichichi individua 5 elementi fondamentali che possono essere brevemente riepilogati così: a) Attività dei pezzi b) Struttura dei pedoni c) Vantaggio di spazio d) Sicurezza del Re e) Vantaggio di materiale.

Dopo aver letto il capitolo, tocca a noi lavorare! Facciamoci un database ( o usiamo la vecchia cartoteca fatta di fotocopie e di fogli strappate dalle riviste) con tutti i punti e i sottopunti elencati da Zichichi e poi cominciamo a riempire questo contenitore con le partite che troviamo in giro. Anche le nostre, naturalmente, e scoprirete perché abbiamo giocato una partita nella quale non abbiamo tenuto in debita considerazione l’Alfiere cattivo ( punto a2 del testo di Zichichi) oppure troviamo una partita ben commentata dove uno dei due colori gioca un attacco di minoranza ( punto b4). Vedrete che in breve avrete costruito un ottimo “repertorio” degli elemento del gioco posizionale.

Istruttori E Siti Internet

Passiamo ai siti Internet. Qui il discorso si fa molto complesso perché esistono siti validi ed altro meno validi. Inoltre ogni sito si pone obbiettivi diversi. Ad esempio Scacchierando è un sito di informazione scacchistica. Nel suo settore è il migliore in assoluto ma non è un sito di insegnamento, ha solo lo scopo di avvisare gli italiani delle news nel settore scacchistico, i migliori tornei, i successi dei giocatori in questo, i nuovi talenti emergenti ecc.. Anche Soloscacchi è un ottimo sito. Anch’esso è un sito di informazione ma in più usufruisce della collaborazione di alcuni forti giocatori a livello nazionale e mondiale che commentano le loro partite. Rispetto a scacchieranno ha in meno che non trasmette i grandi tornei in diretta.

Tuttavia questi siti ancora non ci hanno dato nulla di sostanziale dal punto di vista didattico. Una flebile luce si accende se andiamo a vedere il Forum di Scacchierando (http://www.scacchierando.net/public/forum/) . Qui ci sono discussioni sugli istruttori di scacchi e qualche link utile. Un grosso passo avanti lo facciamo se andiamo a visitare il sito delle Due Torri.  Qui si possono effettivamente trovare istruttori disposti a darci una mano. A pagamento, è ovvio, ma del resto si pagano le lezioni di danza, di golf, di karatè non si capisce perché questo non dovrebbe valere anche per gli scacchi.
Andiamo avanti. Un sito che ha un nome che è tutto un programma è IstruttoreScacchi. Questo è probabilmente il sito migliore in assoluto perché con una semplice iscrizione gratuita si può accedere a un numero impressionante di video che si possono vedere on line o si possono scaricare (ipotesi consigliata) per vederli con calma. Forse un po’ più di ordine nella disposizione dei video non guasterebbe. Inoltre è possibile acquistare un corso di 80 lezioni al costo di 50 euro ( poco più di 60 cents a lezione).
In ogni caso questi video uniti al libro di Zichichi o di Paoli sono in grado di far fare veramente un grosso salto di qualità a chi si vuole impegnare.

 

Un altro sito è Giocareascacchi. Se siete interessati ai motori troverete delle persone altamente competenti. E’ poco utile, invece, se non addirittura dannoso, se volete migliorare nel gioco a tavolino. L’idea dell’auto-miglioramento con l’ausilio dei motori scacchistici è probabilmente un’idea fallimentare. Ultimamente però ho notato che in questa community c’è molta aria di antipatia e molti sono i cosidetti “saputelli”, ma questo è un altro discorso.

Se siete iscritti a Scacchisti.it potrete usufruire delle lezioni del MF Pierluigi Passerotti. Qui conviene fare una breve precisazione. Abitualmente si ritiene che più il giocatore è forte e più potrebbe insegnarti. La realtà è ben diversa. Supponiamo che vi facciate allenare da un GM. In questo caso è bene che sappiate che vi troverete davanti ad un giocatore professionista che dà per scontato che voi siate già avanti in molti campi del sapere scacchistico. Inoltre sarà abituato a forti tornei alla quale voi probabilmente non parteciperete mai. Insomma i ( circa) 20 Euro a lezione che vi chiederà saranno probabilmente sprecati. Passerotti invece conosce molto bene gli open italiani, ha già fatto da istruttore a molti giocatori di vario livello e sarà quindi molto più di aiuto pur essendo “solo” un MF.

Se invece volete un rapporto più diretto e non mediato da Skype, Messanger ecc.ecc,, la Fsi mette a disposizione un elenco degli istruttori federali: http://www.federscacchi.it/sii/sii_istruttori_profili.php e sicuramente troverete chi va al caso vostro.

 Articolo scritto da: TM

23 pensieri su “Come Migliorarsi a Scacchi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.