Browse By

Programma per Vincere a Scacchi

È cosa nota che il gioco degli scacchi è un’attività molto complessa. Basta pensare che il numero di combinazioni possibili legalmente ammesse su una scacchiera da 64 quadrati e con 32 pezzi è cifra costituita da oltre 130 zeri.

Ma questo non deve spaventare, perché nella realtà, i requisiti per diventare dei giocatori professionisti sono altri, e riguardano la capacità di saper attuare una strategia, di saper leggere i movimenti dell’avversario, di saper affrontare i problemi del gioco con un approccio dinamico e mutevole.

Si tratta, quindi, sia di caratteristiche personali, sia di competenze da poter sviluppare attraverso specifici percorsi formativi, come quelli che organizziamo con l’Accademy di Mattoscacco. Negli ultimi anni, un valido supporto per la crescita dei giocatori di scacchi è arrivato dagli strumenti software, che si presentano come un valido supporto per il training.

Software per gli scacchi: quali tipologie esistono?

Il successo nell’uso dei software deriva dal fatto che nel gioco degli scacchi, l’apprendimento può essere favorito anche attraverso la pratica, ovvero più giochi e più impari a giocare. Inoltre, accanto a questo approccio per tentativi, è possibile ottenere grandi soddisfazioni anche attraverso un approccio basato sulle semplice osservazione delle giocate altrui. Sia l’una che l’altra tecnica trovano grande soddisfazione dall’uso dei software, dal momento che i programmi per il gioco degli scacchi possono essere di due tipi:

  • Programmi in cui l’utente sfida il computer in partite di scacchi;
  • Programmi in cui il computer suggerisce la prossima mossa.

Come migliorare con i programmi per scacchi

L’apprendimento attraverso questi programmi non è automatico. Come dire: il giocatore principiante deve comunque metterci sempre del suo. In effetti il giocatore è chiamato a svolgere sempre un lavoro di riflessione rispetto agli accadimenti di una partita.

A prescindere se stai giocando una partita virtuale oppure se stai utilizzando un programma per il suggerimento delle prossime mosse, dovrai sempre analizzare ciò che ti viene consigliato, oppure studiare la sequenza di mosse emerse dalla partita virtuale, al fine di cogliere la strategia sottesa, migliorandola e modificandola in base alle risposte dell’avversario.

Da principiante a esperto: quali programmi per crescere?

Diciamo subito che non esiste un solo programma che sia capace di garantire una tale crescita ma che ne esistono diversi e che ognuno di essi vale la pena di essere provato.

Ognuno porta con sé delle caratteristiche che saranno più congeniali per un giocatore invece che per un altro, anche in base al livello di esperienza già raggiunto. Non solo. Se ci concentriamo su quel genere di programmi definiti “suggeritori di mosse” ci si renderà facilmente conto che le mosse suggerite, a parità di partita, sono spesso diverse, quindi ogni programma può avere qualcosa da offrire. Tra i programmi che vogliamo considerare nei prossimi paragrafi, ci soffermeremo sui suggeritori online.

Gioca la Mossa migliore con Next Chess Move

Il primo programma da cui partire è Nextchessmove. Si tratta di un software online studiato per giocatori esperti e di livello intermedio. È disponibile sia una versione gratuita ma anche la versione pro a pagamento, che consente delle funzionalità aggiuntive di tipo professionale.

Oltre alla versione da desktop, è disponibile anche la versione mobile in forma di app ma questa è possibile soltanto per coloro che acquistano una licenza per la versione a pagamento. L’interfaccia è piuttosto minimale e questo ha dato adito a molte critiche da parte dei giocato di scacchi di livello superiore.

Tuttavia, a compensazione, potrai trovare un motore di calcolo abbastanza potente, anche se limitato ad una sola CPU nella versione free. Con la versione a pagamento è possibile usufruire di ben 16 CPU modello AMD Ryzen 5950X.

Sono possibili diversi settaggi e la modifica della configurazione della scacchiera, con il relativo movimento dei pezzi, è piuttosto semplice. Se desideri dare un boost alla tua velocità di apprendimento, puoi anche iscriverti al forum, dove condividere con gli altri utenti le strategie suggerite dal computer rispetto a delle giocate reali.

Anche per noi dell’Accademia di Mattoscacco il confronto continuo è di grande importanza, perché crediamo che nessun software suggeritore potrà mai sostituire quel complesso insieme di stimoli che le persone sanno trasmettere tra di loro. Ciò non toglie che Nextchessmove è uno strumento veramente potete e che grazie a esso potresti riuscire a tenere testa e perfino battere un maestro di scacchi.

Tutto quello che devi fare è settare la posizione sulla scacchiera e poi cliccare su Calculate Next Move:

A questo punto ti comparirà, appena sotto una scritta del tipo c4, Bg2, Nc6 etc… questa è la famosa Notazione AlgebricaUna volta che avrai imparato come leggerla sarà semplicissimo per te capire quale sarà la prossima mossa da giocare.

Chesshub

Dedicato ai soli giocatori intermedi, invece, è Chesshub. Anche questo si presenta con un’interfaccia che conserva la pulizia e la semplicità del programma precedente. Molto utile l’utilizzo di alcuni espedienti grafici (una freccia direzionale e il quadrato illuminato, per la precisione) che facilitano la lettura delle mosse.

Anche qui, basta impostare la posizione e poi cliccare su White to move se la mossa spetta al Bianco, oppure Black to move se la mossa spetta al Nero. Il Computer ti suggerirà la mossa migliore non attraverso la notazione algebrica ma tramite delle frecce colorate che appariranno sulla scacchiera.

Per ciascuna di queste ultime, il computer suggerisce la migliore mossa possibile tra tutte quelle realizzabili, così da facilitare, in teoria, il raggiungimento della vittoria nel caso di una partita reale. L’accesso al programma è gratuito, tuttavia c’è da segnalare che registrando un account è possibile gestire la sezione delle impostazioni.

Un aspetto tutt’altro che irrilevante, tenuto conto che tra le impostazioni vi è anche un menu a tendina da dove poter selezionare, agevolmente, la mossa di apertura, che comunque può essere impostata anche a mano. Un’ulteriore considerazione va fatta per la sezione puzzle, ovvero piccole sfide da risolvere individuando la mossa migliore da eseguire rispetto alla situazione suggerita dal computer.

I puzzle sono un ulteriore momento di apprendimento, dove l’utente può mettere in pratica ciò che ha appreso durante le fasi di training. L’unica pecca, semmai, è il numero limitatissimo di puzzle a cui è possibile giocare come utente non registrato. Ma, appunto, è sufficiente registrare il proprio account per ottenere maggiori possibilità di esercitazione.

Per concludere, anche in questo caso è necessario segnalare che è completamente assente ogni informazione sul motore di calcolo delle mosse. Ciò, insieme alla mancanza di funzionalità aggiuntive, rende questo programma per chi sta cercando un prodotto professionale, ovvero per chi appartiene alla categoria degli giocatori esperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.