Browse By

Giocare bene a scacchi


Oggi vi voglio spiegare qual’è il metodo per giocare bene a scacchi. Ci sono alcune regole da seguire e sono:

  1. Non avere fretta
  2. Pensare 2 volte prima di muovere
  3. Chiedersi il perchè della mossa dell’ avversario

Questi sono tutti consigli da seguire alla lettera, ora spiegherò punto per punto cosa vogliono dire.

1.
Il tempo a disposizione dei tornei di scacchi è sempre molto, perciò non abbiate fretta. L’ esperienza mi ha insegnato che chi più ragione e calcola, ha la meglio sull’ altro avversario. Se un giocatore gioca solo basandosi sui principi generali, potrà giocare bene, ma di certo non potrà capire il piano che ha in mente il suo avversario. Perciò dovete creare dei piani fantasmi. Non dovete essere troppo schietti nel mostrare il vostro piano, ma dovete agire in modo “silenzioso” in modo da non far avvertire al vostro avversario che c’è nell’aria la presenza di una combinazione.

Questo metodo del non averefretta funziona anche nei casi in cui si crea un gioco chiuso e di posizione. Non dovete avere fretta cercando di forzare i tempi. Ogni cosa ha il suo tempo. Giocate strategicamente, piazzate i vostri pezzi nelle case ottimale nell’ attesa che il vostro avversario faccia una mossa sbagliata.
Perchè si vince? Perchè il nostro avversario commette un errore non perchè siamo stati bravi noi. Perciò bisogno vincere sugli errori altrui. Avere più pazienza nell’ attendere l’attimo migliore è un gran punto di forza per voi, chi non sà aspettare, muove, e muovendo gioca la mossa sbagliata.

2.
Tocca a voi muovere. Pensate e poi non muovete subito. Pensate la mossa che dovete giocare e scrivetela sul formulario senza muovere. Ora fermatevi un’ attimo e guardate la scacchiera freddamente, badando bene a non tralasciato errori stupidi (come lasciare un pezzo in presa, non aver visto che potevamo catturare un pezzo dell’ avversario ecc.). Capita spesso che quando le azione si dirigono tutte su un lato preciso della scacchiera, tendiamo a tralasciare tutto il resto della scacchiera. Errato! La scacchiera va sempre presa in considerazione, tutte le 64 case!


3.
Quando il nostro avversario gioca una mossa, bisogna sempre domandarsi il perchè della mossa. Se muove un cavallo da c6 a e5, dobbiamo chiederci che scopo aveva quella mossa di cavallo: difendere un pezzo? Vuole fare altre mosse di cavallo che portano alla consolidazione della posizione? Vuole minacciarci qualcosa di importante? Ha mosso il Cavallo dalla colonna “c” per spingere il pedone “c”? Ecco, queste sono il tipo di domande da porsi. A meno che non sia un principiante, il vostro avversario non muove mai senza uno scopo. Ogni loro mossa ha un senso. Se voi riuscite a capirlo potete anticipare le sue mosse e creargli un controgioco che lui non aveva previsto! E potete creargli un bello scombussolamento. Prevedere le mosse è la chiave per vincere!

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.